[caption id="attachment_85957" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2010/03/239008_web.jpeg[/caption]

Città del gusto - Roma
L'eccellenza e la professionalità nella ristorazione e nell'ospitalità italiana raccontate dagli operatori del settore della tecnologia ecosostenibile e del turismo.

Questo il tema dell'incontro - sponsorizzato dall'azienda produttrice di s

Pubblicità

oluzioni tecnologiche professionali per il terziario Electrolux e organizzato da Turisma, la società di consulenza direzionale nel settore tourism, travel&leisure che gestisce il Master in hospitality Management – che ha messo a confronto le storie di diversi protagonisti impegnati in progetti di sostenibilità, innovazione tecnologica ed energy saving applicate al mondo del turismo e della ristorazione.

Le realtà chiamate a raccontare le loro iniziative sono state il GSE, la holding pubblica che promuove lo sviluppo sostenibile e l’energy saving, il WWF e Electrolux, che ha sottolineato l’impegno costante dell’azienda nella riduzione dei consumi e dell’impatto ambientale, in linea con le direttive di Kyoto.


“Ridurre i consumi del 20% è un’operazione possibile già oggi, con grandi vantaggi economici anche per gli operatori del settore
 – ha rimarcato l’AD Rocco Di Barima c’è bisogno che il governo si impegni ad incentivare e premiare di più gli operatori del reparto dell’ospitalità che intendano investire in questa direzione”.

Pubblicità

Una parentesi importante è stata aperta dall’intervento di Roberto Vitali, Presidente dell’associazione no profit “Village for All“, un progetto nato nel 2008 con lo scopo di creare una rete di turismo accessibile per le persone con disabilità, puntando sulla professionalità e sulla qualità dei servizi, intesa come attenzione alle esigenze della persona.

Testimonial dell’evento è stato anche il Gambero Rosso, “un’azienda che – come ha sostenuto il Presidente Paolo Cucciaconiuga da sempre professioni ed eccellenza del mondo della ristorazione, mettendo in contatto formazione, tecnologie e realtà produttive del settore”.

Coniugare qualità dei servizi ed attenzione ai consumi è un’operazione possibile, come ha commentato Nicola Costantino di Turisma, se si decide di puntare sull’eccellenza intesa come competenze integrate a tutti i livelli e, soprattutto, su un concetto di sostenibilità che abbia come obiettivo il benessere dell’essere umano nell’ambiente e non irrealizzabili promesse di carattere estetico e filologico.

di Flavia Rendina
24/03/2010