[caption id="attachment_85296" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2009/10/233994_web.jpeg[/caption]

Tre giorni di viaggio nella cultura del tè e nello Yunnan 
  
Tre giorni dedicati alla cultura storica e artistica dello Yunnan, la regione sud-occidentale della Cina, dove si coltiva il Puerh, il tè di antichissime virtù: dal 21 al 23 ottobre Babington’s, sino

Pubblicità

nimo della tradizione del tè a Roma nella celebre Piazza di Spagna, ospita “Time for China” in collaborazione con Galleriaotto, punto di riferimento per la diffusione e la conoscenza dell’arte cinese dal ’700 a oggi.

 

L’evento offre un’occasione di conoscenza e approfondimento della cultura di provenienza del Puerh, il tè considerato da sempre come un elisir dalle infinite virtù benefiche per la salute, ottimo antiossidante e, secondo le ultime ricerche, anche eccellente alleato per dimagrire.

Pubblicità

 

Durante le tre serate, dalle ore 18 alle ore 20, Babington’s sarà ancora di più un accogliente luogo d’incontro per lasciarsi avvolgere da un’atmosfera in cui i profumi e i sapori del tè si combineranno con l’arte e la musica delle terre da cui proviene: si potrà gustare il tè, conoscerne le sue proprietà ed i segreti per una preparazione ottimale, dall’acquisto all’infusione, ammirando allo stesso tempo abiti Miao e tante altre particolarità dalla tradizione millenaria, che sarà possibile acquistare.

 

Mercoledì 21 l’omaggio all’etnia Miao, gruppo etnico che vive nelle regioni montagnose della Cina del Sud e che vanta tanti stili di abbigliamento quanti i 100 rami di cui è ufficialmente composto: in mostra i loro abiti colorati con tinte naturali, dalle gonne a cento pieghe, ai copricapo dai ricchi ricami con fili d’oro, fino ai gilet e ai mantelli.

Pubblicità

 

Giovedì 22 è la volta della musica dello Yunnan, con la proiezione dello storico inedito filmato di un concerto di un gruppo di anziani musicisti della minoranza Naxi, tenutosi a Lijiang, antica città patrimonio dell’Unesco, conosciuta come la piccola Venezia.

 

Venerdì 23, infine, la serata sarà dedicata alla cerimonia del tè Puerh, con la maestra Qi Meng Han, di ADeMaThè, Associazione Italiana dei degustatori e maestri di tè.
 
“Questo evento permetterà di vivere il tè non solo come momento per rilassarsi, ma anche come occasione per avvicinarsi e lasciarsi affascinare da culture diverse” ha affermato Chiara Bedini di Babington’s.

 

Per questo abbiamo voluto creare un calendario di appuntamenti, durante i quali Babington’s diventa il luogo in cui l’antica tradizione si combina alle nuove sfide del presente e alla costante soddisfazione dei clienti. Ed in questa ottica, interpretiamo la filosofia del tè, che vive di sensibilità e gusto, offrendo l’opportunità di assaporare non solo numerose miscele e ricchi menu, ma anche parole, suoni e immagini della sua cultura secolare.”

 

La sala da tè Babington’s fu fondata nel 1893 da Isabel Cargill e Anna Maria Babington, due signorine inglesi di buona famiglia venute a Roma con l’intento di aprire una sala da tè e di lettura per la comunità anglosassone: ancora oggi Babington’s rappresenta un punto di incontro d’eccellenza per un tè, una degustazione o un pranzo nell’arco di tutta la giornata. 

 

Per informazioni:

Babington’s, Piazza di Spagna 23,

tel.06.6786027 – Roma