La terza edizione della manifestazione dedicata al nordic lifestyle porta a Milano tanti prodotti bio e di qualità, dai formaggi danesi ai gin finlandesi, alle birre norvegesi. Dal 18 al 20 marzo si parlerà di spreco alimentare, cocktail, orti urbani. 

Pubblicità

Nordic lifestyle

Quest’anno va in scena in piazza Gae Aulenti l’appuntamento con Be Nordic, la manifestazione milanese dedicata a cultura e tradizioni dei Paesi Scandinavi. Non è la prima volta che Danimarca, Norvegia, Finlandia e Svezia mettono in comune intenti, racconti e rappresentazioni per condurre il pubblico meneghino in un viaggio alla scoperta delle terre del Nord , tra tradizioni gastronomiche, moda, architettura, lifestyle in senso lato. La terza edizione dell’iniziativa si svolgerà all’interno dell’Unicredit Pavilion dal 18 al 20 marzo per proporre tre giorni di eventi, incontri, workshop ed “esperienze nordiche”. Filo conduttore: la sostenibilità. E come potrebbe essere altrimenti, visti i tempi che corrono. Così i Paesi Scandinavi, pionieri in fatto di soluzioni ecocompatibili e spesso additati come modello di sostenibilità per il felice rapporto con il territorio che circonda i grandi nuclei cittadini, porteranno all’attenzione approcci innovativi e soluzioni rispettose dell’ambiente, tanto in ambito di design quanto sul piano alimentare (proprio a Copenaghen ha aperto qualche settimana fa il primo supermercato che vende solo cibo “scaduto”). Invitando anche i più piccoli – e i loro genitori – a partecipare ai laboratori tematici in programma.

I laboratori gastronomici. Dalla liquirizia bio all’orto nordico

Come quello sulla produzione biologica danese – come i formaggi, il burro e gli yogurt di Arla Foods o la liquirizia fatta a mano di Johan Bulow – con degustazione al sacco (appuntamento alle 13 di venerdì 18 marzo, su prenotazione) o l’incontro domenicale per imparare a coltivare un orto nordico in città, anche su un terrazzo milanese. Per chi volesse erudirsi sull’attualità, il tema dello spreco alimentare sarà approfondito durante il seminario di sabato pomeriggio con la fondatrice di Stop Wasting Food, occasione in più per avvicinarsi alla tematica che in queste ore sta facendo parlare persino (e finalmente) l’Italia della politica, con la proposta di legge arrivata sui banchi del Parlamento. All’ora dell’aperitivo, invece, si torna a parlare di cultura del bere; venerdì con un workshop sulle birre del Nord Europa insieme a Maurizio Maestrelli, sabato la degustazione è dedicata ai cocktail a base di gin, rigorosamente finlandese. In abbinamento i prodotti scandinavi proposti con la formula Surprise in the box, che nel pomeriggio di domenica si trasformerà in “merenda in scatola” per i più piccoli. A cui sono dedicati anche gli appuntamenti con le fiabe danesi e le lezioni di lingua (anche per adulti).

 

Pubblicità

Be Nordic | Milano | UniCredit Pavilion, piazza Gae Aulenti | dal 18 al 20 marzo | http://benordic.tumblr.com/