Aprirà tra qualche giorno il nuovo colosso del gruppo Monteforte - famiglia già nota sulla scena ristorativa della Capitale – progettato per offrire uno spazio multifunzionale, con somministrazione e vendita, aperto dalla mattina alla sera. Ristorante, pizzeria (con la consulenza di Pino Arletto), pasticceria, gelateria artigianale, friggitoria e molto altro. E terrazza con vista sulla città.
Pubblicità

DOVE: VIA VENETO

Largo alla polifunzionalità. Non sembra destinata ad arrestarsi la moda dell’all inclusive, grandi metrature per universi enogastronomici onnicomprensivi: ristorante, bisteccheria, friggitoria, bar, pasticceria e chi più ne ha più ne metta. Stavolta però è l’indirizzo a far riflettere: via Veneto 19, Roma. Siamo nel cuore della Capitale, nel mondo dorato della Dolce Vita immortalato da Hollywood, oggi – per dir la verità – appannaggio dei pochi benestanti turisti che in lussuose suite rivivono il sogno di una rivisitata Roma cinematografica. Poi ci sono i roof garden e qualche nome della ristorazione che conta, come Massimo Riccioli alla guida della cucina del Majestic.

MADE IN ITALY E SEMPLICITÀ

Pubblicità

Ma tra un paio di settimane, proprio accanto alla nota cripta dei Cappuccini (al pian terreno della Casa per Ferie dell’Ordine) aprirà Bottega Italia, oltre mille metri quadri di spazio dedicato a ristorazione e vendita di prodotti enogastronomici (200 i coperti all’interno e un ampio spazio affacciato su strada da allestire con tavoli e piante di agrumi), che per dirla con le parole del proprietario Andrea Montefortesi propone di restituire via Veneto ai romani attraverso la semplicità dell’offerta a prezzi competitivi, senza rinunciare alla qualità”.
In realtà è molto probabile che il colosso progettato dal gruppo già noto sulla scena della ristorazione capitolina (Monteforte gestisce supermercati e diversi locali nell’area di Piazza Navona) finirà per attrarre molti turisti di passaggio (ma anche il bacino di utenza degli uffici in pausa pranzo) con l’intenzione dichiarata di mettere nel piatto la tradizione culinaria italiana.

LO SPAZIO: LE ISOLE TEMATICHE

Suddivisa in isole tematiche in costante interazione – circondate da uno spazio fluido allestito con tavoli dal design moderno e informale – la Bottega accoglie il visitatore con le spine di birra Poretti da un lato e una selezione di etichette ordinate con cura dall’altro, a comporre una piccola enoteca per la vendita al pubblico. Seguono l’area centrifughe, il banco gastronomia per l’acquisto diretto o il servizio di taglieri misti (abbinati in menu con sfizi caldi della cucina regionale) che espone prodotti di noti marchi dell’industria di settore made in Italy (Levoni, Ferrarini), il regno dei fritti, la griglieria con banco della carne in esposizione, la pizzeria, che merita un discorso a sé.

PINO ARLETTO E LA PIZZA

Pubblicità

Davanti al bel forno a legna con fuoco separato dalla pietra refrattaria si muoveranno due giovani allievi di Pino Arletto, che ha curato la consulenza del comparto pizzeria. Impasto lievitato 48 ore, miscela di farine di qualità (in parte integrali), disco senza cornicione per una pizza né romana, né napoletana. In carta (in attesa di una linea di pizza alla pala o in teglia) i grandi classici e qualche proposta gourmet con ingredienti stagionali di provenienza italiana.
La stessa filosofia che informerà l’offerta del ristorante, dove una nutrita brigata di cucina suddivisa in aree tematiche (primi piatti e secondi) seguirà le direttive dello chef romano Danilo Margulo. In carta a rotazione i piatti della tradizione regionale italiana, gli immancabili classici e qualche rivisitazione: pasta (Garofalo e di Gragnano), zuppe, carne e pesce. Uno speciale menu degustazione sarà invece servito ai commensali del tavolo sociale da 12 coperti (solo su prenotazione).
Negli spazi attigui il grande bar con vetrate affacciate su strada (caffè Illy) e la pasticceria/gelateria con dolci assortiti (e accento sulle origini siciliane della famiglia Monteforte), cioccolato (Venchi e Condorelli), granite e gelati artigianali.
Con una promessa per l’estate che potrebbe riservare sorprese: la grande terrazza con vista su Roma pronta per trasformarsi in un roof restaurant con cucina dedicata.

Aggiornamento del 20 marzo 2015: Apprendiamo da Pino Arletto che la sua collaborazione con Bottega Italia si è interrotta.

Bottega Italia | Via Vittorio Veneto 15-23, Roma | Prossima apertura | tel. 06 42390752 | www.bottegaitaliaroma.it