Tra una proiezione e l'altra si può fare colazione, mangiare e prendere un aperitivo con vista. Le vetrate della Serra affacciano sul Red Carpet del Festival capitolino dalle 10 del mattino sino all'una di notte.
Pubblicità

Celebrità, attori, vip e non solo. Se ad allietare l’anima di spettatori e addetti ai lavori al Festival Internazionale del Film di Roma sono le suggestioni del grande schermo, a provvedere al soddisfacimento delle necessità dello stomaco ci pensa l’offerta food&wine firmata Settembrini. Durante tutta la durata del Festival, infatti, la Serra antistante l’entrata dell’Auditorium Parco della Musica di Roma si trasforma in Set, un luogo aperto dalle 10 del mattino sino all’una di notte, con la tipica offerta che da anni contraddistingue il noto locale del quartiere Prati di Roma. Alla guida dello staff di cucina lo chef del Settembrini Cafè Emiliano Valenti. L’offerta alla carta, inoltre, coniugherà proposte mediterranee e sapori lontani come zuppe delicate, cous cous vegetale, udon, riso basmati con pollo al curry, orzo con pesto di basilico e baccalà al vapore, pasta e fagioli. Tra i secondi coscia di anatra confit con purè di patate, baccalà e zucchine alla scapece, roast beef con insalata e bagnetto verde. Piatti caldi e non solo, in alternativa la carta di Set propone sia i salumi e formaggi de La Tradizione di Vico Equense che l’immancabile binomio “Birra e Porchetta” che da qualche mese a Via Settembrini viene servito in un nuovo piccolo locale apposito.

www.viasettembrini.com