Cucinare con la Canapa. I piatti dello chef Giorgio Trovato e lo street food di Cucinando su Ruote

1 Apr 2015, 12:53 | a cura di Livia Montagnoli
È gluten free, ha effetti curativi e potere rilassante, ma non contiene sostanze psicotrope. La Canapa per uso alimentare è versatile e fornisce olio, farine, decotti, ma deve combattere il pregiudizio. Ecco l’esperimento di due realtà italiane.
Pubblicità

Assocanapa e la cultura delle Canapa per uso alimentare

Forse non tutti ne sono a conoscenza, ma in Italia esiste un’associazione – Assocanapa - impegnata nella tutela, promozione e diffusione della coltivazione della Canapa. Proprio la tanto deplorata Cannabis. Attenzione però a non far confusione. Della canapa industriale, utilizzata in molti settori produttivi, si utilizzano prevalentemente olio e altre sostanze ricavate dai semi che si sviluppano nei fiori femminili della pianta e non contengono THC (la sostanza psicotropa più nota), né glutine, tanto da essere particolarmente indicati per le intolleranze alimentari. Ecco perché, tra le colline del Chianti toscano, lo chef Giorgio Trovato ha destinato due ettari di terreno alla coltivazione di canapa per uso alimentare, poi impiegata nella cucina del suo ristorante Il Convito di Curina a Castelnuovo Berardenga.
 

L’utilizzo in cucina e le proprietà benefiche

Semplice voglia di farsi notare? No, perché lo chef – che collabora con Assocanapa – ha ben chiari i benefici nutrizionali di un prodotto ideale per le esigenze di una cucina professionale, nonché proveniente da una filiera personalmente controllata e certificata. Per ora sulla tavola del Convito arrivano olio di cannabis utilizzato insieme all’extravergine per condimenti a crudo, pane, pasta e dolci a base di farina di canapa, decotti e tisane ottenuti dall’infusione delle foglie della pianta.
Ciò che è certo sono gli effetti curativi sulle malattie immunodepressive e le proprietà rilassanti della canapa alimentare: “Per quanto riguarda gli usi nutraceutici della canapal’assunzione di olio di seme di canapa come integratore alimentare è consigliato per alzare le difese immunitarie e per la prevenzione di numerose patologie ad alto impatto sociale come il colesterolo non HDL, il diabete, le malattie vascolari; è un coadiuvante anche nella cura di malattie correlate a deficienze oppure alterazioni nel bilancio del corpo di specifici acidi grassi e dei loro metaboliti come la prostaglandine” spiega lo chef con piglio da esperto.
Ma l’importante, ribadisce Assocanapa, è che i prodotti siano “ottenuti, lavorati e conservati in modo pulito e che non vengano proposti ad un costo proibitivo”; un sapiente utilizzo in cucina dovrebbe fare il resto, proponendo questa preziosa materia prima come ingrediente “normale”, buono e appetibile, in grado per esempio di regalare nuove consistenze se trasformato in farina.

Cucinando su ruote. Cibo di strada vegano a base di Canapa

Se ne trova un altro esempio nel cibo di strada di Cucinando su ruote, recentemente protagonista dello Streeat Food Truck Festival in scena a Roma. Il mezzo itinerante in arrivo da Torino propone una cucina vegana che integra l’utilizzo di canapa, dalla farina per realizzare pasta trafilata a bronzo alle bevande con latte di canapa, alla farinata di ceci e canapa, dai falafel di lenticchie e canapa al raviolo canaposo. Tutti realizzati con i semi di Canapa Sativa raccolta presso l’azienda bio Cascina Nuova in Piemonte. È ora di accantonare il pregiudizio?

Pubblicità

Il Convito di Curina | Località Curina, Strada Provinciale 62, Castelnuovo Berardenga (SI) | www.villacurinaresort.com
Cucinando su ruote | www.cucinandosuruote.it
Assocanapa | www.assocanapa.org

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X