Cibo da strada, artisti, deejay, artigiani e spettacoli musicali: tutto questo è Dit'Unto, l'evento che il 13 ottobre 2013 invaderà il borgo toscano di Villa a Sesta. Ecco i principali protagonisti e qualche assaggio da non perdere.
Pubblicità

Sarà una festa gastronomica ispirata al cibo di strada, dal lampredotto fiorentino ai dolci senesi: un modo per valorizzare la cucina dei principali ristoranti del paesino di Villa a Sesta. Un luogo dove ogni locale rappresenta un’identità gastronomica differente, che incarna una visione unica del nostro paese“. In questo modo Senio Venturi chef del Ristorante L’Asinello, presenta Dit’Unto: l’evento che il 13 ottobre 2013 colorerà, per la prima edizione, il paesino toscano di Villa a Sesta. La manifestazione nasce per valorizzare e promuovere una cucina di strada di qualità, prevalentemente toscana, ma anche con influenze provenienti dal resto di Italia. Protagonisti principali saranno i locali storici del paese di Villa a Sesta: L’Asinello, La Bottega del 30, Osteria alla Villa e L’Osteria la Villa di Sotto. Ogni ristorante preparerà degli assaggi in formato cibo da strada da proporre al pubblico partecipante. Non mancheranno ospiti di eccezione della ristorazione italiana come Antonio Guida del Pellicano a Porto Ercole, Paolo Lopriore del Canto alla Certosa di Maggiano, e Paolo Trippini del Ristorante Trippini di Baschi: anche loro realizzeranno dei piatti da strada molto singolari. Lopriore ad esempio s’ispirerà alla tradizione campana. Il pubblico potrà degustare i piatti acquistando un tagliando da 15 euro che sarà valido per 5 assaggi. Per il lato beverage saranno presenti un birrificio artigianale toscano e uno stand con del vino locale di Villa a Sesta. A completare il programma artisti di strada che faranno spettacoli per le vie del paese, in serata alcuni deejay accompagneranno proiezioni di film muti con la loro musica, e si svolgeranno anche spettacoli di marionette. Vi sarà inoltre un piccolo spazio dedicato all’artigianato con fabbri, opere di arte povera e altre realtà artigiane del paese.
Qualche assaggio dal Dit’Unto? Il Ristorante L’Asinello preparerà uno Spiedino, pere, pecorino e animelle  ed un Riso allo zafferano con baccalà panato e fritto. L’Osteria del 30 invece farà l’Hamburger del Chianti: un panino alla cipolla ripieno con un fegatello e con una crema di fagioli.

Dit’Unto | 13 ottobre 2013 | dalle 11 alle 20 | Villa a Sesta | Siena