Edizione numero tre per EatPRATO, il festival dedicato al bello e buono della cittadina toscana, fra assaggi, laboratori, cooking show e visite ai musei. Per una tre giorni, dall'8 al 10 giugno 2018, di degustazioni e percorsi guidati in pieno centro storico.

Pubblicità

 

L’evento

Un weekend tutto da gustare nel cuore di Prato, al Giardino Buonamici, che dall’8 al 10 giugno prossimi si trasforma in un polo gastronomico d’eccezione, pronto a radunare le tante specialità del territorio. Degustazioni di vini e birre artigianali, dolci e piatti tipici locali, fra dimostrazioni di cucina, laboratori pensati per i più piccoli, itinerari del gusto, presentazioni di libri e tanti assaggi. Ma non finisce qui, perché EatPRATO è dedicato anche al mondo dell’arte: mentre i banchi d’assaggio espongono i loro prodotti, i musei più importanti della città – PalazzoPretorio, MuseodelTessutoeCentroPecciaprono le porte al pubblico per un percorso gastro-artistico unico nel suo genere, al costo simbolico di 1 euro. A dimostrazione del profondo legame che coniuga arte, cibo e cultura.

Il programma

Si parte dal Giardino, con la degustazione delle eccellenze locali,dalla bozza, pane tipico della tradizione contadina, dipinto da Filippo Lippi nell’affresco Danza di Salomé, alla mortadella di Prato Igp, senza dimenticare la celebre pesca di Prato, dolce locale per antonomasia, e l’immancabile biscotto. Per passare poi alla scoperta della ristorazione cittadina grazie agli eventi collaterali di Fuori EatPRATO, golosa kermesse che coinvolgerà diverse insegne locali, che presenteranno al pubblico un menu studiato appositamente per l’occasione. E poi il Trekking Goloso, le degustazioni nei musei con le piccole mostre estemporanee, le soste nelle librerie e le creazioni live dei vignettisti di Prato, per poi andare a fare la spesa al mercato secondo un percorso guidato, prima del Brunch d’Autore. Non mancheranno, inoltre, i workshop per bambini, le prove sensoriali e i giochi, oltre alla sezione FoodArt, dove verranno esposte le opere d’arte che raffigurano pietanze e ingredienti del luogo.

Pubblicità

Gli itinerari

Per la merenda, protagonista sarà la pappa al pomodoro, con le antiche ricette del convitto, mentre la cena sarà itinerante, e proseguirà fino al mattino successivo con colazione al forno. Per scoprire una città dal fascino intramontabile, il carattere identitario solido, un luogo dai sapori decisi, che trovano l’abbinamento ideale nella più antica denominazione al mondo, il Carmignano DOCG. Un centro antico intimo e raccolto, facilmente percorribile a piedi, che all’interno delle mura trecentesche custodisce gioielli d’arte e d’architettura da ammirare in pieno relax, alternando le visite culturali alle soste per un aperitivo, una spesa gourmet o una cena d’autore. Cuore pulsante della manifestazione, l’itinerario “Passeggiando a Prato – La città fortificata dal cuore dolce”, un percorso alla volta delle tante botteghe e insegne che hanno fatto la storia della pasticceria locale.

L’obiettivo

Fra cioccolato e biscotti, trova spazio anche il gelato, che in occasione dell’evento sarà disponibile nel nuovo gusto EatPRATO, tutto da scoprire, così come il dessert cucito su misura dal maestro Paolo Sacchetti. Un festival speciale che racchiude il bello e buono di Prato, chiave di lettura vincente che ha permesso alla manifestazione di essere inserita a pieno titolo nell’elenco degli eventi selezionati per l’Anno del Cibo Italiano, campagna di promozione nata a inizio 2018 per fare luce sulla cultura gastronomica italiana, da sempre legata a doppio filo al mondo dell’arte.

EatPRATO – Prato – Giardino Buonamici – dall’8 al 10 giugno 2018 – www.eatprato.it/it/

Pubblicità

a cura di Michela Becchi