Ecco come si mangerà da Happio, il nuovo centro commerciale che apre a Roma

27 Mar 2015, 09:00 | a cura di Livia Montagnoli
Doveva ospitare il mercato dell’Alberone, ma per ora il trasferimento non si farà, in attesa che si pronunci il Comune. Intanto però Happio inaugura non distante dal centro della Capitale e propone un’area ristorativa affacciata sulla corte centrale. Ecco chi ci sarà.
Pubblicità

APRE HAPPIO ALL’ALBERONE
Se ne è parlato tanto nelle ultime settimane, complice il battage pubblicitario che ha invaso la città per incuriosire i romani e portarli a scoprire quello che è stato definito il primo centro commerciale nel cuore della Capitale. E alla fine Happio, maxicomplesso di 10mila metri quadri dislocati su tre livelli affacciati sulla via Appia (all’altezza della metro Furio Camillo) ha aperto le porte al pubblico con inaugurazione ufficiale a suon di Pizza&Mortazza gentilmente offerta dall’apecar che si è fatta conoscere in città.
Frutto di un investimento della società Pietro Mezzaroma e figli, il complesso si innesta sul restauro di un ex deposito tranviario e integra i manufatti preesistenti in un progetto imperniato sulla spaziosa corte interna all’aria aperta.

LA RISTORAZIONE. CHI CI SARÀ
Una piazza di incontro che nelle intenzioni di chi l’ha ideata vuole favorire lo scambio e la convivialità, tanto da essere adibita a zona ristorativa. Su 38 negozi, sei sono le attività di ristorazione e caffetteria, che vedono anche la partecipazione di un grande colosso come Kentucky Fried Chicken. Il fast food americano che qualche mese fa era sbarcato per la prima volta in Italia con l’apertura di un punto vendita nel centro commerciale di Roma Est, presenterà al pubblico di Happio il suo secondo (spazioso) locale.
Prevista anche l’apertura di Alice – la pizzeria al taglio ormai celebre in ogni quartiere della città – e la presenza di una pizzeria tradizionale, Margerita. Dal litorale romano convergerà all’Alberone anche Michelino Fish, pescheria e friggitoria che ha saputo conquistare uno spazio di rilievo nel comune di Ostia, ma si avventura per la prima volta a Roma.
Proprio nella palazzina che ospitava gli uffici del deposito della Stefer, completamente ristrutturata, sorgerà invece un bistrot caffetteria con tavoli all’aperto: già chiuso l’accordo, ancora non trapela il nome di chi ha preso in gestione lo spazio, né il concept che adotterà il locale.
Del resto durante le prime settimane nessuna delle attività ristorative aprirà i battenti, presumibilmente pronti ad accogliere il pubblico solo dopo Pasqua.

E IL MERCATO DELL’ALBERONE?
Intanto continua la trattativa per il trasferimento del mercato dell’Alberone nello spazio coperto di 3500 metri quadri che è stato predisposto all’interno del centro commerciale. Si attende un provvedimento del Comune, da cui dipende la sorte dei commercianti dell’adiacente mercato all’aperto, per dirla tutta piuttosto restii ad accettare di buon grado il cambiamento.
Ma un’ipotesi verosimile potrebbe postporre il trasferimento alla fine del 2015, realizzando così una peculiarità del centro commerciale, intenzionalmente sprovvisto di ipermercato per scommettere invece sul mercato del fresco, sul modello di esempi spagnoli e francesi. Come andrà a finire?

Pubblicità

Happio |via Appia Nuova 448, Roma |apertura area ristorativa tutti i giorni dalle 10 alle 24 | www.happio.it

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X