Ecco il nuovo Marzapane: cambia pelle il bistrot che ha stregato Roma con la cucina di Alba Esteve Ruiz

3 Set 2014, 14:10 | a cura di Livia Montagnoli
Un locale completamente rinnovato che mantiene l’anima del progetto originale, una riuscita declinazione di bistrot in chiave capitolina sostenuta dall’estro giovane e fresco di Alba Esteve Ruiz, talentuosa chef spagnola di grande personalità. Nuovo design e più coperti per far fronte ad una richiesta sempre numerosa sin dagli esordi, ma resta la cucina a vista. Un nuovo corso per il ristorante che ha messo d’accordo critica e pubblico.
Pubblicità

Aveva chiuso i battenti alla fine di luglio, promettendo uno spazio completamente rinnovato e nuovi coperti disponibili per i tanti affezionati commensali che ormai l’hanno eletto tra le mete gourmet più interessanti della Capitale. E come annunciato, i lavori sono terminati in tempi brevissimi: ora siamo pronti a mostrarvi come sarà il nuovo Marzapane, ufficialmente aperto al pubblico da sabato 6 settembre con oltre 30 coperti a disposizione.
Ci siamo presentati a sorpresa con qualche giorno di anticipo sulla riapertura (come vedete dalle foto lo staff era intento a sfamarsi, chef compresa, con un pasto a base di wurstel) per rubare qualche foto al nuovo decor interno – ma cambierà anche il logo – pensato dagli architetti agrigentini di Salefino secondo i quali il nuovo Marzapane “rievoca con grande semplicità un mondo ideale di cose buone, quasi d’altri tempi”. Ed è proprio un senso di genuinità, assieme ad un minimalismo mai troppo freddo che il nuovo locale trasmette. Cotti siciliani, tanto legno nelle strutture, ma anche negli arredi, tutti disegnati dagli architetti appositamente per Marzapane in essenza di castagno. Tavolini tondi e quadrati di grande semplicità e di grande fascino. Come di grande fascino sono le cromie scelte per le pareti e la grande attenzione all’utilizzo di vernici e cementi naturali.
Il bistrot del Salario, guidato dalla cucina solida e accattivante della talentuosa Alba Esteve Ruiz, aveva aperto un anno e mezzo fa (dall’incontro di Mario Sansone e Angelo Parrello), riscontrando l’immediato plauso della critica e il favore del pubblico capitolino, per la proposta fresca e creativa di un menu in costante evoluzione, dall’ottimo rapporto qualità prezzo. Riuscita declinazione di bistronomia in salsa romana, la grande cucina acquario protagonista della sala, c’è da scommettere che i coperti in più andranno rapidamente a ruba. In bocca al lupo doveroso, dunque, anche a chi in questo periodo ha voglia e coraggio di investire: Marzapane passa infatti da 75 a 115mq e da 8 a 12 dipendenti!

Marzapane | Via Velletri 39, Roma | Tel. 06 64781692 | www.marzapaneroma.com

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X