La Villa sul lago di Como, recentemente ristrutturata, accoglierà in un contesto esclusivo ospiti illustri e rappresentanti di Stato in visita a Expo, viziati dalla cucina degli chef dell’Euro Toques International, per sei mesi presenti sul lago tra cene di gala ed eventi speciali.
Pubblicità

Gli chef Euro Toques

Ci sono le insegne che non aspettano altro che intercettare il maggior numero possibile di presenze in arrivo a Milano per l’Expo, e le tavole più esclusive, come quella del rinnovato Resort Villa Lario, sulle sponde del lago di Como (precisamente in località Mandello del Lario), eletta sede dell’Euro Toques International. L’associazione di chef (tremila in totale, di cui mille stellati), fondata nel 1986 da Gualtiero Marchesi e Paul Bocuse e riconosciuta dall’Unione Europea, ha da poco eletto alla presidenza un apprezzato rappresentante della cucina italiana in ambito internazionale, Enrico Derflingher, chef di Varenna in carica dallo scorso gennaio. E nella sua nuova dimora di lusso è pronta a ricevere (e conquistare con una cucina raffinata e originale) le famiglie reali e i potenti d’Europa, anch’essi in visita all’Esposizione Universale.

Anche William e Kate tra gli ospiti attesi

La Villa aprirà ufficialmente le porte sabato 2 maggio, inaugurando le danze con una cena di gala che sancisce l’accordo con gli chef Euro Toques, stabilmente impegnati sul lago fino al termine di Expo. E per celebrare l’appuntamento, l’associazione proporrà una serie di eventi che coinvolgeranno gli chef stellati in arrivo dal mondo, pronti a cucinare per Capi di Stato, Reali e personalità illustri. Pur preservando il suo fascino storico di inizio Novecento, la Villa ha subito degli importanti lavori di ammodernamento indirizzati verso l’implementazione delle dotazioni tecnologiche e la realizzazione di un impianto di domotica, progettata dall’architetto Michele Spreafico per ospitare (con 5 suite a disposizione) una clientela esigente e abituata a vivere nel lusso. A circondarla un parco di diecimila metri quadri che digrada sul lago. Il salone cerimoniale potrà accogliere fino a 140 commensali, che potranno apprezzare la cucina d’autore di Derflingher e dei suoi colleghi in un contesto – e si può affermare senza paura di scadere nella banalità – esclusivo, dotato di confort extralusso, come l’eliporto o l’ingresso privato via acqua.

La cucina regale che scommette sugli scarti

Derflingher gioca in casa – è nato a Lecco – e ha già avuto modo agli inizi delle sua carriera di relazionarsi con clienti importanti, diventando a soli 27 anni cuoco della famiglia reale britannica. Un’esperienza che gli sarà utile nei prossimi mesi, quando nelle 5 suite con vista si avvicenderanno ben dodici Capi di Stato, tra cui la coppia del momento William e Kate d’Inghilterra, il presidente francese Hollande e il belga Junker. Con una sfida nella sfida che influenzerà la linea di cucina: risparmio energetico e riutilizzo degli scarti, tra bucce di cipolla e carapaci di aragosta.

Pubblicità

Villa Lario Resort | via Statale 125, Mandello del Lario (LC) | www.villalarioresort.it
www.eurotoquesit.com