Extravergine, il New York Times corregge il tiro: sparisce la parola “manipolazione”, ma resta l'accusa di “non conformità”. Coldiretti: “rispondere con i fatti”

31 Gen 2014, 17:32 | a cura di Saverio De Luca
Ventiquattro ore dopo la richiesta di rettifica richiesta dal Consorzio del Chianti Classico e dalle associazioni di categoria, la risposta del giornale americano. E intanto i produttori partono alla riscossa: cooking show salva olio in tutta Italia.
Pubblicità

Ultima puntata (per adesso!) del botta e risposta tra il New York Times e le associazioni di categoria italiane sulla questione olio d'oliva. Dopo le polemiche suscitate dal fumetto pubblicato dal giornale americano con il titolo di “Suicidio dell'extravergine” e la conseguente richiesta di rettifica da parte del Consorzio Olio Dop Chianti Classico, il New York Times aggiusta il tiro. Lo fa con una nuova storia in cui precisa che in Italia l’olio frutto di miscele provenienti dall’estero viene etichettato come “confezionato in Italia” o “importato dall’Italia”, mentre nella precedente versione si parlava di “Made in Italy” tout court. Riveduto e corretto anche il fumetto: la parte in cui si affermava che "il 69% dell'olio di oliva importato negli Stati Uniti è manipolato", è stata cambiata in "il 69% dell'olio di oliva importato ed etichettato come extra-vergine non ha rispettato i parametri previsti dai test”.
Precisazioni che non cambiano la gravità delle accuse” sostiene la Coldiretti “ma adesso bisogna rispondere con fatti concreti per garantire l’autenticità e la trasparenza della produzione italiana di olio di oliva dando piena operatività alla cosiddetta legge salva olio approvata nel febbraio 2013”. Intanto, in attesa della discussione in Parlamento sulla norma e la sua applicazione effettiva, i produttori si sono organizzati attraverso dei cooking show, ideati da Coldiretti, FederDOP e AIFO, nelle maggiori città italiane. Si inizia domani, 2 febbraio, da Roma (Mercato del Circo Massimo) per poi proseguire con Milano e Pescara, rispettivamente il 7 e il 21 febbraio all'interno dei Mercati di Campagna Amica. A Lucca (Palazzo Dipinto), invece, il 15 febbraio ci sarà un convegno dal titolo “Suicidio dell'extravergine italiano. Per non ricadere nella “rete”. Tra i relatori anche Tom Mueller, autore del libro-inchiesta “Extravirginità. Il sublime e scandaloso mondo dell'olio di oliva"che, dopo essere stato indicato come una delle fonti della storia apparsa sul New York Times, ha preso le distanze dallo stesso fumetto.

a cura di Loredana Sottile

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X