Gastronomika a San Sebastian. I grandi chef baschi accolgono Singapore e Hong Kong

2 Ott 2015, 09:53 | a cura di Livia Montagnoli

Il capostipite dei congressi gastronomici celebra la sua XVII edizione ospitando la cucina asiatica di Singapore e Hong Kong. Tanti chef in arrivo, conferenze, prodotti tipici e un vivace mercato street food con le specialità orientali. Ecco le novità dell'edizione 2015. 

Pubblicità

San Sebastian capitale di Gastronomika

Puntuale, con l'inizio di ottobre, si avvicina l'appuntamento annuale con Gastronomika. Il congresso gastronomico di San Sebastian è quasi maggiorenne – alla soglia della XVII edizione – ma non sembra accusare i segni del tempo e anzi sfrutta a suo favore la longevità (è stata la prima rassegna del genere, modello di riferimento per Identità Golose) per rinnovare ogni anno un programma ricco di contenuti, protagonisti della ristorazione mondiale, focus sulle cucine contemporanee. Dopo l'edizione dedicata all'Italia, che ha visto partire per i Paesi Baschi l'avanguardia di casa nostra (ma anche pizzaioli e artigiani d'eccellenza), Gastronomika si spinge in Estremo Oriente. E una compagine di chef e realtà asiatiche è pronta a schierarsi al fianco dei principali protagonisti della ristorazione locale per stupire la platea del Kursaal, a due passi dal celebre lungomare dell'elegante località balneare. È dedicata a Singapore e Hong Kong l'edizione 2016 della manifestazione basca, in scena dal 4 al 7 ottobre e articolata in quattro sezioni complementari: Alta (l'avanguardia), Off (notizie e attività dal mondo gastronomico con professionisti di sala, vino e ristorazione), Popular e Market (con i nomi di riferimento dell'eccellenza gastronomica e nuovi prodotti da scoprire, per un totale di 120 espositori e jamon ospite d'onore).

Un viaggio nella cucina asiatica: Singapore e Hong Kong

Le due metropoli ospiti sono testimoni di mondi lontani e diversi tra loro, in grado di tracciare identità originali e significative dello stato attuale della gastronomia asiatica. Entrambe teatrali, accattivanti, ricche di colore, sapori e profumi insoliti: culture gastronomiche dinamiche, capaci di spaziare dagli esiti più raffinati allo street food verace dei mercati cittadini. Singapore porterà con sé il risultato di una cultura ibrida, tra suggestioni cinesi, indiane, Tamil, malesi, occidentali; Hong Kong il contrasto tra tavole esclusive di ristoranti internazionali e tradizioni rurali che si condensano nella metropoli, considerata da qualcuno la capitale gourmet del mondo.

Tra gli chef invitati nomi difficili da memorizzare in ottica occidentale, ma indicativi dei vertici della ristorazione locale. Per Singapore André Chiang, Justin Quek, Ryan Clift, Dave Pynt, Willin Low y Malcolm Lee; da Hong KongKwok Keung Tun, Yau Tim Lai, Margaret Xu Yuan, Jowett Yuan y Nurdin Topham. E non mancheranno i campioni della scena basca (Juan Mari Arzak, Andoni Luis Aduriz, Eneko Atxa, Josean Alija, Martín Berasategui, Hilario Arbelaitz, Pedro Subijana) e spagnola (Joan Roca, Carme Ruscalleda, Albert Adrià, Ángel León y Jordi Cruz).

Pubblicità

La giornata Popolare, il 3 ottobre, anticipa l'apertura del congresso dal Mercado San Martin, teatro per gli show cooking di grandi chef; da domenica a mercoledì seguirà la degustazione del migliore street food di ispirazione asiatica.

 

Gastronomika | San Sebastian, Paesi Baschi | dal 4 al 7 ottobre | www.sansebastiangastronomika.com

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X