[caption id="attachment_137145" align="alignnone" width=""]Zuppetta italiana fredda con tonno fresco, il piatto dello chef Andy Luotto a Girotonno 2016[/caption]

Un weekend lungo dedicato al tonno, prodotto d’eccellenza di Carloforte, cittadina dalle tradizioni antiche situata sull’isola di San Pietro, nel sud della Sardegna. È Girotonno, la rassegna dedicata alla valorizzazione della cultura di tonni e tonnare, dal 22 al 25 giugno.

Pubblicità

Girotonno 2017

Quattro giorni tra degustazioni, musica, itinerari naturali e contest gastronomici, nel suggestivo panorama di Carloforte. L’isola sarda dall’anima tabarchina, custode di una cultura del tutto peculiare, festeggia la tradizione del tonno e delle tonnare per il 15esimo anno consecutivo, con un programma dedicato a questo prezioso prodotto del mare e al territorio carlofortino, ma lasciando spazio anche ai concerti live. Dal 22 al 25 giugno prossimi, Carloforte si animerà grazie alle degustazioni, ai cooking show degli chef, agli itinerari naturali alla scoperta del territorio e alla musica dal vivo. “Tutto nasce dal cascà, un piatto comune fra Sicilia e Sardegna, ovvero il cous cous, e dalle abilità dello chef Luigi Pomata” racconta Enrico Vecchioni, capoprogetto dell’agenzia Feedback che cura l’organizzazione dell’evento, così come quella del Cous cous fest siciliano. “Nel 2001, dopo essere stato invitato al festival di San Vito Lo Capo, tornato a Carloforte, decise di organizzare con noi un evento che valorizzasse le pratiche culturali di Carloforte, come quella della tonnara”. Ma in questi 15 anni, molte cose sono cambiate: “i carlofortini all’inizio erano scettici, ma dopo poco hanno capito il valore di una manifestazione di questo tipo, che ha salvato l’ultima tonnara rimasta, che connette vecchie e nuove generazioni, che mette in relazione le diverse sponde del Mediterraneo”.

 

La Tuna competition

Tanti gli eventi in programma per Girotonno 2017, a partire dalla Tuna competition, gara internazionale alla quale parteciperanno chef provenienti da diversi Paesi. Il Giappone schiererà lo chef Haruo Ichikawa (vincitore del Girotonno 2015), la Norvegia Dag Tjersland, mentre il Perù sarà presente con Rafael Rodriguez (vincitore del Girotonno 2016). E ancora, l’Inghilterra porterà a Carloforte la chef Charles Pearce, la Francia gareggerà con Guillaume Hirselberger e Fabrizio Cosso, le isole Mauritius sono invece rappresentate dallo chef Vinod Sookar. Per l’Italia in gara ci saranno due giovanissimi chef sardi, Federico e Nicolò Floris. Il giudizio finale sarà formulato in base ai voti delle due giurie presenti al festival: quella tecnica, formata da chef e giornalisti di settore, e quella popolare, composta dai visitatori della manifestazione.

Pubblicità

 

Girotonno 2016, chef KurosuGirotonno 2016, chef Kurosu

 

Passeggiate, eventi, cooking show

Ampio spazio al territorio carlofortino, con diverse passeggiate didattiche alla scoperta della flora e della fauna locale: da quelle più rilassanti al trekking, passando per le gite in fuoristrada.

Pubblicità

Non mancheranno degustazioni e cooking show, con alcuni fra i maggiori protagonisti del panorama gastronomico italiano: fra loro Filippo La Mantia, Achille Pinna, Luigi Pomata, Roberto Serra, Stefano De Gregorio, Hiro, Giorgione, Haruo Ichikawa eLorenzo Lavezzari (che oltre alla partecipazione alla competizione, replicheranno con uno show previsto per il 25 giugno alle 10).

Una parte specifica del programma sarà dedicata ai più piccoli, con passeggiate e laboratori dedicati, mentre per chi volesse fare un po’ di shopping gastronomico ci sarà l’Expo village, il mercato all’aperto sul lungomare e lungo le stradine del centro storico di Carloforte.

Girotonno 2017 | Carloforte | dal 22 al 25 giugno 2017 | www.girotonno.it

 

a cura di Francesca Fiore