Assomiglia a un raccoglitore di faldoni ma cela superalcolici al suo interno. Non si tratta di un nascondiglio per le bottiglie ma di un dispencer gestito da un software che miscela automaticamente il drink preferito, direttamente dalla libreria di casa.
Pubblicità

Il concetto richiama quello usato del macchinario per generare tonalità differenti di vernici, ma è stato raffinato e adattato per essere alloggiato nelle librerie di casa e, soprattutto, dedicato ai cocktail. Si chiama Gutenberg ed è stato presentato da Pernod Ricard (il gruppo che dal 1975 produce e distribuisce numerosi e celebri brand di alcolici e superalcolici) in occasione della seconda edizione dell’Innovation Day. Si tratta di un sistema che prevede l’interazione tra un dispencer contenete tutti gli ingredienti necessari per un cocktail e un software che ne regola quantità e miscelazione. Ha la forma di un raccoglitore e può essere facilmente posizionato sugli scaffali di una libreria, magari in salotto per stupire e allietare gli ospiti. Dall’aperitivo al long drink post cena, Gutenberg è in grado di generare qualsiasi bevanda gli venga richiesta. Per ora si tratta solo di un prototipo che però è perfettamente in linea con il tema portante della giornata dedicata all’innovazione e allo sviluppo di nuove tecnologie che, per l’edizione 2014, ha scelto proprio “La Convivialità del Futuro”. Tra i servizi Gutenberg offre una serie completa di mixology tutorial, ovvero ricette per preparare i cocktail, offerte personalizzate, e così via. Inoltre l’applicazione rileva la quantità di liquido nel contenitore, quando sta per finire attiva automaticamente l’ordine e la consegna del nuovo volume avviene a domicilio. “Con il Progetto Gutenberg ci impegniamo al massimo nel ridefinire la convivialità del futuro” spiega Alain Dufossé, Managing Director di BIG, la start up interna al Gruppo Pernod Ricard. “Un’esperienza vissuta in condivisione, divertente, personalizzata e responsabile. Al momento siamo ad un primo stadio del progetto ma il potenziale racchiuso nei prodotti dedicati, nei servizi, nelle offerte e nelle esperienze personalizzate è infinito”. E infatti il progetto Gutenberg è solo una tra le numerose innovazioni presentate da Pernod Ricard in occasione dell’Innovation Day 2014. Il Gruppo attualmente ha più di 350 i progetti in fase di sviluppo, una mole che, è stato calcolato, incide per circa il 25% sul totale delle crescite organiche delle vendite.

http://vimeo.com/user12227301/review/85259824/5ee5014c8f