Un viaggio attraverso le dimore storiche dell’Alto Lazio, tra mostre d’arte e visite di antichi palazzi, il tutto condito dalla cucina di Iside De Cesare. Dal 3 maggio al 1 giugno va in scena I Tesori dell’Alta Tuscia, un itinerario ideato dall’Associazione delle Dimore Storiche (ADSI) Lazio per far aprire al pubblico i grandi palazzi simbolo dello splendore di tempi passati.
Pubblicità

Alcentro del programma, la Collezione di ritratti degli Sforza di Santa Fiora: da Bosio Sforza a Ludovico il Moro e al Cardinale Ascanio, celebre per levicende legate al Papa Borgia, fino a Lorenzo Sforza Cesarini. Accanto alla mostra saranno organizzate anche numerose proposte per approfondire la conoscenza del territorio nei suoi diversi aspetti come visite ai palazzie ailuoghi religiosi sulla Via Francigena. E non poteva mancare l’alta gastronomia. Filo conduttore dell’evento sarà rappresentato dalle proposte culinarie della pluripremiata chef de La Parolina (un bell’87 e Due Forchette sulla Guida dei Ristoranti d’Italia del Gambero Rosso), il ristorante di Trevinano, frazione di Acquapendente, uno dei sette paesi che affaccia sul lago di Bolsena, in provincia di Viterbo. Ed è proprio qui che si trovano molte delle meraviglie che sarà possibile visitare. Si tratta della Cripta del Santo Sepolcro, edificata da Matilde di Canossa a immagine del Santo Sepolcro di Gerusalemme, la Chiesa di San Francescodi origine duecentesca,Torre Alfina, dell’epoca dei Monaldeschi di Cervara, discendenti di uno dei fratelli di Carlo Magno, e il Castello Boncompagni Ludovisi, nella frazione di Trevinano. Saranno anche coinvolti i borghi di San Lorenzo Nuovo, Onano, anche famoso per le lenticchie, Gradoli e Grotte di Castro. Luoghi dall’alto valore storico e artistico. Qui vissero gli Etruschi, e successivamente furono teatro di aspre contese tra le famiglie dei Farnese e degli Orsini. In questi luoghi passava la Via Francigena che per anni è stata percorsa da migliaia di pellegrini in viaggio verso Roma. Tutte epoche che hanno lasciato tesori che la manifestazione intende valorizzare e far conoscere.

I Tesori dell’Alta Tuscia | 3 maggio – 1 giugno 2014 |www.adsi.it