Identità Expo. Il temporary restaurant con 26 grandi chef e più di 400 eventi sul modello identità Golose

3 Apr 2015, 07:45 | a cura di Livia Montagnoli
Il progetto presentato da Paolo Marchi porta a Milano 200 chef italiani e internazionali che animeranno il temporary restaurant da 150 coperti affacciato sul Decumano o interverranno alle lezioni di Identità. Ecco i protagonisti. 
Pubblicità

Identità Expo

Mentre tutti si interrogano sui protagonisti del padiglione affidato alle decisioni di Oscar Farinetti – tra gli 84 ristoranti regionali selezionati dal patron di Eataly, chi può dire di conoscerli tutti? E quale criterio l’ha guidato nella scelta? – anche Paolo Marchi scopre le carte di Identità Golose, presentando un temporary restaurant d’eccellenza come non si era mai visto prima.
Sono duecento gli chef italiani e internazionali chiamati a intervenire durante i sei mesi di Expo 2015, sul palcoscenico privilegiato di Identità Expo, due piani con terrazza affacciati sul Decumano della cittadella “universale”, tra i padiglioni di Malesia e Thailandia.

Massimo Bottura apripista e gli eventi di Identità

Non solo show cooking o comparsate da guest star, ma un vero ristorante che aprirà i battenti il 1 maggio per terminare il servizio solo il 31 ottobre, assicurando ai visitatori della manifestazione 184 giorni di esperienze gastronomiche di alto livello. E infatti ad avviare la cucina ci penserà Massimo Bottura, primo grande protagonista ai fornelli con tre giorni di pranzi e cene firmati Osteria Francescana (fino al 3 maggio), che daranno il via all’avvicendamento tra chef nel ristorante da 150 coperti.
Ma intanto si alterneranno anche lezioni, conferenze e approfondimenti per un totale di 450 eventi dedicati alla cultura del cibo, in parte esemplati sul modello Identità Golose, che ha saputo lasciare un segno negli ultimi undici anni, contribuendo alla riflessione sul mondo gastronomico. E quindi ecco riproporsi, in versione Expo, Identità Naturali, Pane e Pizza, Pasta, Vino, Milano e Libri, con l’obiettivo di trasformare il cibo in una grande attrazione. E non solo.

Come funzionerà il ristorante

Il ristorante garantirà a molti estimatori dell’alta cucina di sperimentare speciali menu degustazione da quattro portate al costo di 75 euro – dal mercoledì alla domenica, a pranzo e cena, il lunedì e martedì solo a pranzo per la sezione Contemporary Italian Chef – ideati dai 26 chef italiani che hanno scelto di mettersi in gioco e da altrettanti colleghi stranieri (star della ristorazione globale) che li raggiungeranno in cucina ogni domenica, per servire pranzo e cena a quattro mani al costo di 90 euro a persona.
Tra gli ospiti internazionali direttamente impegnati con il servizio Diego Muñoz – l’erede di Gaston Acurio da Astrid y Gaston – il brasiliano Rodrigo Oliveira e Tony Mantuano dalla Spiaggia di Chicago, tutte vecchie conoscenze di Paolo Marchi.
L’executive che guiderà la brigata di cucina stabile sarà invece Andrea Ribaldone da I Due Buoi di Alessandria, accompagnato dal suo braccio destro Domingo Schingaro e da Domenico della Salandra di Taglio, sui Navigli milanesi. A loro il compito di firmare il menu “fuori orario” e la carta del lunedì e martedì sera.
Sembra tutto pronto per presentare un’Italia della ristorazione unita al cospetto del mondo. Come da piano del Forum che aveva visto proprio Paolo Marchi in veste di direttore d’orchestra della rappresentanza di chef in visita dal ministro Martina.
Di seguito il calendario degli chef protagonisti in cucina.
 

Pubblicità

Dal mercoledì alla domenica 

1-3 maggio - Massimo Bottura Osteria Francescana, Modena
6-10 maggio - Ugo Alciati Guido, Serralunga d’Alba
13-17 maggio - Marco Stabile Ora d’Aria, Firenze
20-24 maggio - Emanuele Scarello Agli Amici, Udine
27-31 maggio - Tomaž Kavčič Pri Lojzetu, Vipava, Slovenia
3-7 giugno - Moreno Cedroni Madonnina del Pescatore, Senigallia
10-14 giugno - Davide Oldani D’O, Cornaredo
17-21 giugno - Pino Cuttaia La Madia, Licata
24-28 giugno - Diego Munõz Astrid y Gaston, Lima, Perù
1-5 luglio - Francesco Apreda Imàgo dell’Hotel Hassler, Roma
8-12 luglio - Rodrigo Oliveira Mocotò, San Paolo, Brasile
15-19 luglio - Davide Scabin Combal.Zero, Rivoli
22-26 luglio - Annie Feolde, Italo Bassi e Riccardo Monco Enoteca Pinchiorri, Firenze
29 luglio-2 agosto - Tony Mantuano Spiaggia, Chicago

Il lunedì e martedì (solo a pranzo)

4-5 maggio - Christian e Manuel Costardi Da Christian e Manuel, Vercelli
11-12 maggio - Norbert Niederkofler St.Hubertus, San Cassiano
18-19 maggio - Antonia Klugmann L’Argine, Dolegna del Collio
25-26 maggio - Claudio Sadler Sadler, Milano
1-2 giugno - Andrea Berton Berton, Milano
8-9 giugno - Fabrizio Ferrari Al Porticciolo 84, Lecco
15-16 giugno - Angelo Sabatelli Angelo Sabatelli, Monopoli
22-23 giugno - Cristina Bowerman Glass Hostaria, Roma
29-30 giugno - Fabio Abbattista L’Albereta, Erbusco

Pubblicità
cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X