Si chiude con tanti segni più il primo semestre del 2017 per il Gruppo Gambero Rosso, che migliora la sua posizione finanziaria, incrementa gli eventi all'estero e l'attività editoriale, investe in alta formazione e nuovi accordi con partner internazionali importanti. Ecco un bilancio al 30 giugno 2017. 

Pubblicità

Sei mesi di consolidamento e crescita che fanno guardare con fiducia al futuro. Così potrebbe riassumersi il primo semestre del 2017 per il Gruppo Gambero Rosso, che in chiusura di bilancio di metà anno, al 30 giugno 2017, si rivela estremamente positivo sotto diversi punti di vista. Innanzitutto c’è il miglioramento della posizione finanziaria netta, cui fa da contraltare il miglioramento del capitale circolante netto; e poi la crescita del numero di eventi internazionali (+ 6% rispetto al 2016) e dei ricavi tv e digital (+4%), oltre all’investimento sulla formazione, con nuovi accordi per master e alta formazione. Elementi determinanti per confermare il buono stato di salute dell’azienda, che nel corso del primo semestre 2017 ha lavorato per consolidare la propria leadership nel settore, con investimenti rilevanti in contenuti esclusivi, eventi internazionali e soluzioni digital e IT.

 

Pubblicazioni, eventi e alta formazione

A cominciare dall’attività editoriale: oltre al rinnovo delle guide, costantemente approfondite e aggiornate, è arrivata la prima guida Gelaterie. Sono stati ristampati inoltre due prodotti di grande successo: “Giorgione Orto e Cucina” e “Vito con i suoi”. Nel frattempo gli eventi esteri costituiscono un business sempre più solido: cresciuti per numero e fatturato, hanno confermato un’elevata redditività grazie anche al positivo avviamento del Top Italian Food&Beverage Experience Roadshow. La forte domanda ha portato ad un calendario ampliato sia in termini di paesi che di tappe. Sul versante della formazione sono stati inseriti nuovi formatprofessionali e sono proseguite joint venture con primarie Università. Sono stati avviati i Master con l’Università del Salento, con il Politecnico di Torino, con l’Università di Siena e con la Supsi di Lugano. Sono stati siglati inoltre accordi con IULM per l’avvio di un nuovo Master e di corsi di alta specializzazione. Con il nuovo Anno Accademico, i Master e i Corsi di Alta Specializzazione offerti al mercato saranno 16 (4 nel 2016).

 

Pubblicità

Le partnership internazionali

Importanti, a evidenziare il momento positivo, gli accordi siglati con prestigiosi partner commerciali: gli showcooking con Gruppo Barilla durante i Roadshow Gambero Rosso; l’accordo con gategroup Holding AG, leader mondiale nella fornitura di servizi dedicati al catering del settore aereo d’alta quota, per lo sviluppo di attività, prodotti e servizi di eccellenza del Food & Wine italiano; l’approfondimento dei rapporti con Giglio Group per la creazione e la distribuzione a livello mondiale di un nuovo canale internazionale Gambero Rosso all’interno della piattaforma IBOX di Giglio Group presente in 55 Paesi; accordo con Bohemia Kvetna 1794 divisione Italiana del Gruppo Crystalite Bohemia Kvetna 1794 per l’utilizzo dei prodotti in cristallo di Bohemia in appuntamenti selezionati ed organizzati da Gambero Rosso in Italia; l’esordio dell’evento Tre Bicchieri alla Fiera di Bordeaux grazie alla partnership con Vinexpo.

 

Il fatturato del semestre chiuso al 30 giugno 2017 ha raggiunto euro 8,1 milioni, rispetto a euro 7,9 milioni del primo semestre 2016 (+3%). L’Ebit da consolidato ha raggiunto nel primo semestre 2017 circa euro 1,7 milioni (21% del fatturato) confermando l’alta redditività aziendale. Il margine dell’Ebitda è in linea con il segmento del lusso (Ebitda consolidato primo semestre 2016 euro 1,5 milioni).

 

Pubblicità

Tutti i dati e i numeri del primo semestre 2017