Il Mipaaf cambia pelle: diventerà Ministero dell'Agroalimentare

16 Gen 2016, 15:24 | a cura di Livia Montagnoli

Si deve al governo Prodi il nome dell’attuale Mipaaf; ma presto, l’acronimo in auge dal 2006 dovrebbe cambiare in favore del più semplice Ministero dell’Agroalimentare, contenuto nel pacchetto di riforme Madia. 

Pubblicità

Il Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali (Mipaaf) diventerà Ministero dell'Agroalimentare. La norma è contenuta nel pacchetto di riforme Madia. I tempi della modifica non sono ancora definiti. L'attuale nome è in vigore dal 2006 (governo Prodi), ed è probabile che cambierà anche l'acronimo Mipaaf.

Il premier Matteo Renzi ha dichiarato che sarà “un ministero centrale” e un volano di sviluppo per l'intero Paese. “Accolta la nostra proposta fatta nel 2013 di trasformarlo in un ministero dell'Agroalimentare”, ricorda Mario Guidi, numero uno di Confagricoltura, che aggiunge: “Deve cambiare anche la fisionomia del dicastero, che deve diventare un hub e un centro nevralgico dello sviluppo dell'agroalimentare”. Per quanto riguarda il ruolo dei forestali, il Mipaaf continuerà a coordinare i 1.500 operai forestali che, come hanno sottolineato i sindacati dopo un incontro al Mipaaf, verranno accorpati nei Carabinieri.

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X