Il Tappeto Volante di Daniel Buren illumina il Mercato Centrale di Firenze. 1344 lampade sospese sulle botteghe enogastronomiche di San Lorenzo

9 Dic 2014, 08:18 | a cura di Livia Montagnoli
L’artista francese presentò l’installazione luminosa nel 1999 nell’ambito del progetto Luci d’Artista promosso dalla città di Torino. Ora il tappeto composto da una griglia omogenea di cubi bianchi, rossi e blu che illuminano lo spazio, sospesi a mezz’aria, si trasferisce al primo piano del nuovo mercato centrale di Firenze, inaugurato sette mesi fa per restituire lustro all’architettura ottocentesca in ferro e vetro. Tra le botteghe artigiane del gusto che costituiscono un polo gastronomico da non perdere.
Pubblicità

Da quando, qualche mese fa, l’operazione di ripristino del Mercato Centrale di Firenze ha consentito l’attesa inaugurazione del primo piano del bel edificio ottocentesco (architettura in ferro e vetro terminata nel 1874 dall’architetto Giuseppe Mengoni, lo stesso della Galleria Vittorio Emanuele di Milano) nel cuore della città rinascimentale, le botteghe artigianali riunite al suo interno sono presto diventate punto di riferimento per i cultori del buon cibo. Quello tradizionale della cultura gastronomica fiorentina, di cui in città vanno tanto orgogliosi e che ben sposa la filosofia del mangiar in strada, tra panini con lampredotto, schiacciate, finocchiona e calici di buon vino che assecondano una cucina di mercato fatta di prodotti del territorio.
Nell’affollato quartiere di San Lorenzo, il Mercato Centrale - già ritrovo dei fiorentini e curiosa attrattiva per i turisti in visita alle Cappelle Medicee - è oggi un polo turistico ancor più visitato, grazie al progetto di Umberto Montano e del gruppo Ecv che ha reso funzionali gli spazi senza snaturarne l’atmosfera popolare. Nell’ambito dell’iniziativa che per tutto il periodo natalizio illuminerà la città con installazioni luminose (F-light Firenze Light Festival, dalle proiezioni sulla facciata di Santo Spirito alle Sculture di luce nella Loggia dei Lanzi), a vivacizzare il mercato arriva il Tappeto Volante di Daniel Buren, l’artista francese ideatore di un tappeto luminoso composto di 1344 lampade – cubi in plexiglass a facce bianche e rosse o bianche e blu alternati – moderne lanterne cinesi sospese a mezz’aria per formare un pattern omogeneo che scende dal soffitto, ridisegnando lo spazio.
L’installazione, realizzata nel 1999 in occasione della kermesse torinese Luci d’artista (che prevede il dislocamento in spazi aperti della città di opere d’arte contemporanea incentrate sull’uso della luce come mezzo espressivo), è arrivata a Firenze in prestito fino alla fine di marzo 2015 per celebrare uno spazio ritrovato che negli ultimi mesi ha dimostrato di poter giocare il ruolo di attore culturale nel panorama fiorentino, con la sua attitudine all’incontro, l’apertura prolungata fino a tarda sera, i cinquecento posti a sedere per mangiare qualcosa, la libreria e la scuola di cucina, che insieme alle botteghe artigiane sono valsi già oltre un milione di ingressi.

Mercato Centrale di San Lorenzo | Piazza del Mercato Centrale, Firenze | Tutti i giorni, dalle 10 a mezzanotte | www.mercatocentrale.it

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X