A Castelnuovo Rangone, in provincia di Modena, il primo esempio in Italia di struttura dedicata all'arte dei salumi. Negli edifici della Villani spa, oltre 200 metri quadrati con installazioni multimediali e antichi strumenti di lavorazione. Potrebbe diventare una delle tappe degli itinerari enogastronomici dell'Expo 2015.
Pubblicità

Un nuovo museo dedicato al cibo si aggiunge ai diciannove presenti in Emilia Romagna. È il MUSA, Museo della Salumeria, che ha aperto i battenti a Castelnuovo Rangone in provincia di Modena. L’iniziativa è di una delle aziende italiane più antiche del settore, la Villani Spa, attiva dal 1886 e che oggi conta 200 dipendenti, 8 milioni di pezzi prodotti ogni anno per un fatturato di 67 milioni di euro. Costato poco meno di un milione di euro e costruito interamente con fondi privati, il MUSA nasce “per ricordare da un lato il lavoro dei nostri antenati” ha spiegato Giuseppe Villani, consigliere delegato dell’azienda emiliana giunta alla quinta generazione “e dall’altro si rivolge ai giovani, perché vuole essere lo spunto per nuove occasioni di lavoro”.

Il percorso museale si snoda in dieci momenti espositivi nei tre piani di un edificio adiacente l’azienda, su oltre 200 metri quadrati: video, fotografie, installazioni multimediali, testi e oggetti antichi legati alla lavorazione del salume; uno spazio è riservato anche alle materie prime usate per la produzione dei salumi, spezie e aromi, all’eredità delle singole regioni italiane, ai mestieri, alle tecniche come l’arte del taglio e al territorio.

Il Musa potrebbe giocare un ruolo all’interno dei percorsi gastronomici studiati in vista dell’Expo di Milano nel 2015. “Ci auguriamo che possa diventare una delle stazioni di questi itinerari per le migliaia di persone che visiteranno questo territorio”, ha detto Tiberio Rabboni, assessore all’Agricoltura della Regione Emilia Romagna. “La sfida” ha aggiunto il direttore esecutivo della Villani, Corradino Marconiè farlo diventare presto un luogo interattivo, di confronto e dialogo, dove proporre progetti e discutere di programmi. Alla stregua di un’Accademia della salumeria italiana“.

Pubblicità

Per ora, il MUSA sarà aperto su prenotazione e con visite guidate, due giorni a settimana. Sarà il Comune di Castelnuovo Rangone a occuparsi della formazione delle guide e a gestire le prenotazioni. Non ancora fissato il costo del biglietto – si parla di circa 3 euro – che comprenderà anche una degustazione guidata di salumi.

MUSA | Castelnuovo Rangone (Mo) | via E.Zanasi, 24 | tel. 059.534810 | www.museodellasalumeria.it
Villani www.villanisalumi.it

a cura di Gianluca Atzeni