Italiani a tavola 1860-1960 a Stra. A Villa Pisani le fotografie di cent'anni di storia gastronomica

27 Mar 2015, 16:00 | a cura di Livia Montagnoli
Banchetti pubblici, scene da un matrimonio, la miseria della guerra, i primi ristoranti della nuova Italia. Quante cose raccontano le fotografie? In mostra le abitudini alimentari degli italiani dall'Unità al boom degli anni Cinquanta.
Pubblicità

Cent'anni intorno a un tavolo

Un'istantanea sugli italiani a tavola nei cent'anni che dall'Unità portano fino alla ritrovata serenità economica degli anni Cinquanta del Novecento. Una ricostruzione efficace della storia dell'enogastronomia nazionale dal 1860 al 1960, raccontata attraverso fotografie originali che hanno fissato sulla pellicola tradizioni, abitudini, gusti, luoghi e occasioni di incontro legate al cibo. È il Museo Nazionale di Villa Pisani a Stra (nell'entroterra veneziano) a promuovere la rassegna – dal 28 marzo al 31 ottobre - che omaggia il tema dell'Expo, offrendo al pubblico uno spaccato significativo della storia privata delle famiglie italiane del Novecento. O immortalando gli avvenimenti della Storia con la esse maiuscola che ci restituiscono la misura della forte identità alimentare del Belpaese.
 

Gli scatti in mostra, tra privato e società pubblica

Curata dal professor Alberto Manodori Sagredo, la mostra alterna così scene d'osteria dell'Ottocento a tavole imbandite per riunioni politiche, ma anche i più intimi scatti di un banchetto nuziale, le scampagnate al mare con tutta la famiglia, le tavole delle caserme, quelle dei collegi e l'eleganza dei primi grandi alberghi della nuova Italia. La difficoltà di reperire cibo durante la guerra, i mestieri del “cibo”: fornai, pescatori, contadini che arrivano in città per il mercato, antiche norcinerie, pasticcerie raffinate, ristoranti e trattorie.
 

Banchetti di corte, agrumeti e un contest fotografico

Una sezione della mostra sarà dedicata a Venezia, con cinquanta foto per illustrare la storia delle tradizioni alimentari della Laguna; e poi si potranno ammirare rare attrezzature d'epoca grazie al ricco campionario di macchine fotografiche in esposizione, prima di trasferirsi nella Sala da Pranzo del Museo Nazionale di Villa Pisani per percorrere il tempo a ritroso e immaginare un banchetto Settecentesco. Qui, credenze e piattaie rococò custodiscono una collezione di cinquanta pezzi in maiolica e porcellana che non avrebbero sfigurato alla corte napoleonica.
In parallelo, l'Orangerie accoglierà una mostra dedicata alla coltivazione degli agrumi, proprio nel giardino della Villa che ne produceva per il consumo.
Chi invece volesse portare al tema il proprio contributo, raccontando la tavola del presente, può partecipare al contest fotografico aperto a tutti (e da qualunque dispositivo); le foto finaliste saranno esposte in Villa Pisani, le altre pubblicate su Facebook. Presso il Museum Cafè anche menu degustazione tematici.

Pubblicità

Italiani a Tavola 1860-1960 | Museo Nazionale di Villa Pisani, via Doge Pisani 7, Stra (VE) | dal 28 marzo al 31 ottobre | ingresso (villa, parco e mostra) 10 euro | www.villapisani.beniculturali.it/

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X