[caption id="attachment_101348" align="alignnone" width=""]piatto del 99Sushi Bar[/caption]Fino al 25 maggio i ristoranti giapponesi delle due maggiori città spagnole offriranno un menu che non supera i 25 euro. Lo scopo dell’iniziativa è divulgare la vera cultura del Sol Levante, con un pizzico di fusion.
Pubblicità

I ristoranti giapponesi che parteciperanno alla Japan Restaurant Week di Madrid e Barcellona, fino al 25 maggio, offriranno un menu al costo massimo di 25 euro allo scopo di diffondere al più vasto pubblico possibile la cultura e la tradizione culinaria nipponica. La vera cucina del Sol Levante sarà così, per una settimana, a portata di tutte le tasche. Lo scopo è, infatti, quello di diffonderla al massimo e i numeri della passata edizione non lasciano dubbi. Con più di 12 mila presenze sembra che agli spagnoli piaccia mangiare con le bacchette. Giunta quest’anno alla terza edizione, la JRW ha visto sino ad ora un vero e proprio boom di adesioni. Fu il ristorante madrileno Ginza ad aggiudicarsi il podio per il maggior numero di presenze nella prima edizione, ma nella seconda fu superato da 99Sushi Bar. L’edizione 2014 promette grandi numeri e un aumento considerevole di locali aderenti, 12 solo a Barcellona. Ma con un plus: ad essere proposti al grande pubblico non saranno solo piatti squisitamente legati alla tradizione. Nell’offerta figurano anche le contaminazioni che da quando il primo ristorante giapponese aprì in Spagna, ben 36 anni or sono, sembrano essersi radicate con successo. In particolare l’incontro con la cucina brasiliana sembra aver convinto la clientela. Ma quello che conta è che sia la cultura a passare: lo scopo principale dell’iniziativa è promuovere sì la vera cucina giapponese, ma il fine ultimo è avvicinare le culture di due paesi che ancora oggi sono molto distanti tra loro, e farlo attraverso il cibo sembra la via migliore.