C’è anche Hiro, volto di Gambero Rosso Channel, tra i giudici della seconda edizione di Junior Chef, la competizione che Excellence Magazine promuove per far scoprire ai ragazzi l’importanza di un’alimentazione sana. Con i prodotti dell’eccellenza gastronomica italiana, come il riso Acquerello della famiglia Rondolino, protagonista della gara di cucina. La Scuola Anna Moroni ospita lo scontro finale: in premio una visita alla Tenuta Colombara di Vercelli.
Pubblicità

Non c’entra la tv, né giudici severi che gridano a favore di telecamera. La competizione Junior Chef, organizzata per il secondo anno da Excellence Magazine, si prefigge come obiettivo primario l’educazione alimentare, attraverso gare di cucina didattiche (che finora hanno coinvolto i ragazzi di tutta Italia) che aiutino a comprendere l’importanza di un’alimentazione equilibrata e sana, in cui tanto conta la scelta dei prodotti, quelli di qualità selezionati sul territorio nazionale.
Il progetto ha preso il via lo scorso ottobre, quando numerose scuole di cucina hanno coinvolto giovani chef dai 10 ai 14 anni in competizioni ai fornelli che prevedessero l’utilizzo e la valorizzazione del riso Acquerello, identificato come ingrediente tematico per l’edizione 2014 di Junior Chef. Il riso “carnaroli” extra prodotto da decenni a Vercelli dalla famiglia Rondolino – nelle risaie della splendida Tenuta Colombara – costituisce infatti un ottimo esempio di produzione storica, radicata sul territorio e mirata alla qualità, secondo standard d’eccellenza riconosciuti nel mondo.
Durante la prima fase ogni scuola di cucina ha individuato un vincitore locale, determinando i 14 giovani talenti che si contenderanno la vittoria finale sabato 22 novembre presso la Scuola di Cucina Anna Moroni a Roma. La gara, suddivisa in due manche, prevede la realizzazione di una ricetta a base di riso spiegata ai ragazzi dallo chef giapponese (adottato dall’Italia) Hirohiko Shoda, volto del Gambero Rosso Channel con la sua originale cucina a cottura zero (in Ciao sono Hiro). Poi, i vincitori delle due manche si sfideranno in un quiz teorico sulle caratteristiche e le proprietà nutrizionali del riso. Solo a questo punto sarà incoronato il vincitore del premio finale che, non a caso, consiste in un viaggio alla scoperta delle risaie della Tenuta Colombara, per osservare da vicino come si produce il riso Acquerello.
La giuria che decreterà il giovane chef più talentuoso e creativo sarà composta da Hirohiko Shoda, Anna Moroni, Manuela Zennaro e Maria Nava Zibetti Rondolino (in rappresentanza della nota azienda risicola). Piccoli cuochi crescono.