Se le condizioni climatiche hanno messo a dura prova i viticoltori europei – Francia in primis - in California hanno contribuito a rendere ideali le condizioni di raccolta. Con qualche settimana di anticipo.
Pubblicità

Mentre l’Europa inizia a stilare classifiche su quale Paese deterrà il primato della produzione di vino, arrivano le prime notizie d’Oltreoceano. In Napa Valley i produttori si dicono soddisfatti per quella che si annuncia essere una vendemmia “ideal”: le condizioni climatiche (notti abbastanza fredde e giorni non troppo caldi) hanno fatto raggiungere la maturazione perfetta delle uve e hanno consentito di anticipare le operazioni di raccolta di 4/5 settimane. Vendemmia e vinificazione dei bianchi, infatti, dovrebbero concludersi già nei prossimi dieci giorni, per poi proseguire con i rossi. E, sebbene sia ancora presto, l’ottimismo della Napa Valley è largamente condiviso in tutta la California, dove oltre all’alta qualità si prevede un lieve incremento sui numeri del 2012.