Fondata nel 1980, negli anni Winebow Group è diventato il più grande gruppo statunitense di importazione e distribuzione dei fine wine sotto la guida di Leonardo Lo Cascio. Il gruppo continuerà a dedicarsi alla cultura del vino di qualità.
Pubblicità

Fine di un’epoca? Dopo 35 anni Leonardo Lo Cascio, fondatore di Winebow Group, si ritira dalla scena: l’addio è fissato per il prossimo 30 giugno. Era il 1980 quando, rinunciando ad una promettente carriera nel mondo della finanza, creò quello che negli anni è diventato il più grande gruppo statunitense di importazione e distribuzione dei fine wine. Diventato ancora più grande nel 2014, in seguito alla fusione con il Gruppo Vintner : un colosso da 1.200 dipendenti e 600 milioni di dollari di fatturato.
Negli anni, inoltre, il fortissimo legame di Lo Cascio con il suo Paese d’origine, l’Italia, lo ha spinto a creare anche la Leonardo LoCascio Selections (Lls), per portare negli Usa vini da tutto lo Stivale e soprattutto dalle regioni meno conosciute all’estero. Nella nota stampa, diffusa dal gruppo, scrive: È per me un grande orgoglio sapere che il Gruppo Winebow continuerà a dedicarsi alla cultura del vino di qualità, investendo in talenti specializzati e competenti sia in Italia sia nelle altre regioni del vino di tutto il mondo, per continuare a soddisfare le esigenze dei nostri clienti e dei nostri fornitori”.