Arriva alla seconda edizione il festival del cibo d'autore e del cinema goloso. Sullo schermo l'omaggio al Principe del cinema napoletano, nel piatto i prodotti made in Salso degli artigiani locali, da Claudio Gatti a Corrado Sanelli. Ecco il programma. 

Pubblicità

Totò e la tradizione partenopea ospiti nella food valley

Sono tanti i buoni motivi per ritrovarsi nella località termale di Salsomaggiore dal 30 settembre al 7 ottobre prossimi, quando la cittadina turistica del parmense ospiterà la seconda edizione del Mangiacinema, il festival del cinema goloso e del cibo d’autore. In primis il tema della manifestazione, che – dopo l’esordio positivo dello scorso anno – per l’appuntamento alle porte scommette su un catalizzatore naturale come Totò, dedicando al principe del cinema napoletano proiezioni e iniziative tematiche, coinvolgendo artisti dello spettacolo del calibro di Franca Valeri, che sarà madrina del festival e protagonista assoluta della serata finale presso il Cinema Odeon, quando gli artigiani del gusto Made in Salso animeranno la festa di chiusura con gli assaggi di Salso Millecolori, insieme agli studenti dell’Istituto Alberghiero Magnaghi.

Gli artigiani Made in Salso. Il cibo incontra il cinema

E infatti proprio l’enogastronomia sarà regina di una manifestazione che vuole valorizzare le eccellenze della food valley d’Italia, promuovendo al tempo stesso gli attori che ogni giorno rinnovano la passione per il buon cibo tra le strade di Salsomaggiore. “Made in Salso” è stata ribattezzata questa corrente del gusto che annovera tra i suoi promotori il mastro gelatiere Corrado Sanelli, pioniere del gelato gastronomico (come quello al Parmigiano Reggiano) e delle sperimentazioni con l’azoto liquido, impegnato per l’occasione nella creazione di gusti ispirati a sapori e colori della tradizione partenopea. E con lui ci saranno altri campioni dell’eccellenza locale, dal pasticcere Claudio Gatti, firma della celebre focaccia di Tabiano farcita di golosi pezzi giganti di frutta candita, al Caseificio Butteri che produce il formaggio tipico della zona, la caciottina di latte vaccino da abbinare con confetture e marmellate, al Liquorificio Osvaldo Colombo, che custodisce la ricetta del distillato locale, la Camomillina, elisir ricavato dal fiore di Camomilla. Insieme saranno protagonisti di degustazioni e show cooking, laboratori e incontri ravvicinati con il mondo del cinema, come in occasione della cena di gala dedicata a Totò o degli aperitivi a tema, con menu ispirati alle pellicole più celebri del caratterista (presso i ristoranti e i locali della città). In suo onore Salsomaggiore ospiterà la sfida tra pizzaioli locali e maestri in arrivo da Napoli; tra i laboratori (su prenotazione) anche i segreti del lievito madre svelati da Claudio Gatti, i trucchi per realizzare un gelato perfetto e le lezioni di pasta fatta in casa con un’autentica rezdora emiliana. Il festival diffuso coinvolgerà l’intera città, articolandosi tra il Cinema Odeon, fulcro degli incontri cinematografici, le Terme, il Palazzo dei Congressi e il Grand Hotel Porro.

 

Pubblicità

Mangiacinema | Salsomaggiore Terme (PR) | dal 30 settembre al 7 ottobre | www.mangiacinema.it