Massimo Bottura per Shake Shack a New York firma The Emilia, hamburger in edizione limitata

9 Ott 2014, 13:25 | a cura di Livia Montagnoli
Il 13 ottobre sarà l’ultimo giorno di apertura del celebre chiosco di Madison Square Park, prima dei cinque mesi di stop necessari per rinnovare completamente il locale. Si chiude in bellezza con l’hamburger in edizione limitata, solo mille pezzi, ideato da Massimo Bottura per coniugare i sapori dell’Emilia con un’icona dell’immaginario gastronomico americano. Lo chef modenese sarà presente per firmare le copie del suo ultimo libro Never Trust a Skinny Italian Chef.
Pubblicità

Si avvicina il 12 ottobre e come ogni anno New York (soprattutto la nutrita comunità italoamericana insediata in città) si prepara a celebrare in grande stile il Columbus Day. Quest’anno l’appuntamento più allettante per ogni gourmet che si rispetti è allo Shake Shack, punto di riferimento e ristoro dei newyorkesi a passeggio in Madison Square Park; il famoso chiosco sorto nel 2004 dall’evoluzione di un baracchino ambulante per la vendita di hot dog è quanto di più americano si possa immaginare in termini di offerta gastronomica, tra hamburger, hot dog, frullati, patatine e birra da consumare all’aria aperta. E il 13 ottobre sarà l’ultimo giorno per approfittarne, prima che l’attività chiuda per cinque mesi per rinnovarsi completamente.
Così il proprietario, il mega-ristoratore Danny Meyer, e il suo staff hanno deciso di concludere in bellezza - sfruttando la giornata di festeggiamenti per il Columbus Day - e ospitare Massimo Bottura, la cui fama è grande anche oltreoceano. Lo chef modenese, in città per partecipare a Identità New York, servirà una speciale edizione limitata ( solo mille pezzi disponibili) di un hamburger chiamato “The Emilia”, arricchito con cotechino, salsa verde, maionese all’aceto balsamico Villa Manodori e parmigiano reggiano ad insaporire la carne macinata di vitello Pat LaFrieda, per un costo complessivo di 9 dollari.
Al termine del servizio pomeridiano Massimo Bottura, che si è detto particolarmente soddisfatto di poter portare i sapori della sua Emilia a New York coniugandoli con un’icona dell’immaginario gastronomico americano, firmerà per i fan copie del libro Never Trust a Skinny Italian Chef (uscito da noi con il titolo Vieni in Italia con me). E l’entusiasmo ha contagiato anche Mark Rosati, alla guida della cucina dello Shake Shack, che ha espresso la sua felicità nel poter collaborare con uno degli chef più carismatici e creativi del mondo. Già si preannunciano lunghe code sin dalle prime ore del mattino per assicurarsi uno dei mille hamburger di Massimo Bottura, ma come d'abitudine in ogni Shake Shack del mondo è sufficiente farsi consegnare il dispositivo e aspettare la vibrazione che segnala che l'ordine è pronto da ritirare.

Shake Shack | Madison Square Park, New York | www.shakeshack.com

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X