Milano golosa. Nuove pasticcerie in città: Odilla, Pascal Caffet e Martesana bis

16 Nov 2015, 13:00 | a cura di Livia Montagnoli

Ancora nuove aperture nel dopo Expo del capoluogo lombardo, che si riscopre golosa con tre boutique dedicate a cioccolato e creazioni d'autore. Da Torino arriva Odilla, forte dell'investimento di Centrale del Latte di Torino, da Parigi Pascal Caffet. E la Martesana raddoppia.

Pubblicità

Le nuove insegne gastronomiche che hanno letteralmente colonizzato Milano negli ultimi mesi non si contano più. Certo, ora si dovrà pensare al dopo Expo, al calo delle presenze in città, all'affievolirsi di quel circo mediatico che ha catalizzato l'attenzione sulla ristorazione meneghina, di cui solo in pochi – per dir la verità – hanno beneficiato.

Eppure l'entusiasmo che ha celebrato Milano agli occhi del mondo non sembra destinato ad affievolirsi, i progetti per il futuro sono molti, le ambizioni altrettante. E l'industria gastronomica continua a far parlare di sé. Anche sul versante della pasticceria d'autore.

Odilla. Cioccolato d'autore con la Centrale del Latte di Torino

Tra le aperture golose più recenti è interessante segnalare l'arrivo in città della cioccolateria torinese Odilla. La storia di questo laboratorio artigianale, fondato nel 2004 da Gabriele Maiolani, è un ottimo esempio di sinergia tra iniziativa privata e investimento pubblico, che fa registrare i primi risultati concreti proprio con l'apertura in trasferta di una nuova boutique che profuma di cacao. E l'avventura milanese è solo il primo step di un'espansione che si preannuncia ambiziosa, pronta a superare i confini nazionali. Solo un anno fa l'accordo con la Centrale del Latte di Torino – in qualità di nuovo partner al 50% del capitale – ha donato alla bottega artigianale nuova linfa, senza snaturarne l'attenzione per la qualità che passa attraverso una rigorosa selezione delle materie prime e il controllo di tutte le fasi di produzione. Ma proprio l'investimento del nuovo partner ha consentito a Odilla di aprire un laboratorio all'interno dello stabilimento della Centrale del Latte, scommettendo su macchinari e attrezzature di precisione per la raffinazione delle nocciole (la Tonda Gentile delle Langhe) e il confezionamento dei cioccolatini.

Pubblicità

Garantendo così una crescita della produzione in termini quantitativi che non minaccia l'artigianalità e la creatività che fa la differenza. L'inaugurazione meneghina – in corso Garibaldi - è stata celebrata con un party che ha riunito un parterre d'eccezione intorno alle creazioni esclusive di questo nuovo atelier, che punta a imporsi in città come vetrina del cioccolato di lusso made in Italy. Eleganza misurata e fascino vintage (su progetto degli studi di architettura Codebò Vergnano e A3 Dimensioni Torino), da qualche giorno la nuova boutique espone i prodotti di punta del maitre chocolatier di formazione francese, dalle praline (in 96 varietà diverse!) ai gianduiotti, dai cremini ai fogli di cioccolato, alla pasticceria secca.

Pascal Caffet. Macaron d'autore da Parigi a Sant'Ambrogio

Creazioni esclusive d'autore anche al Pascal Caffet di via San Vittore, a pochi passi da Sant'Ambrogio. La nuova bottega artigiana porta in città un angolo di gusto parigino, che ruota intorno alle creazioni del celebre pasticcere francese Pascal Caffet, campione mondiale nel 1995. In Italia il brand omonimo del maestro era già sbarcato a Torino, con un piccolo corner (nella centrale piazza Castello) gestito dal suo collaboratore Olivier Gallo, proprietario della nuova boutique di Milano.

Prodotto di punta dietro al lungo bancone meneghino i macaron in venti gusti diversi, in compagnia di éclair e cioccolatini, bon bon, caramelle e praline; in realtà tutte le creazioni arrivano dal laboratorio francese di Pascal Caffet, nel territorio della Champagne, poi abbattute e consegnate al punto vendita milanese, per garantirne la freschezza. La boutique è inoltre rivenditore dei tè Mariage Freres, antica maison francese celebre in tutto il mondo.

Martesana bis in via Sarpi. Due volte Tre Torte

Mentre a cementare l'orgoglio della pasticceria made in Milano arriva la nuova boutique della Martesana. Il laboratorio artigiano fondato in città nel 1966 dalla famiglia Santoro è oggi un vanto della produzione dolciaria locale e nazionale (premiato con le Tre Torte del Gambero Rosso; l'edizione della guida Pasticceri&Pasticcerie 2016 sarà presentata tra qualche giorno a Torino, nel corso di Gourmet Experience) e la filosofia è sempre la stessa: scelta accurata degli ingredienti, tutela della tradizione e ricerca, obiettivi perseguiti dal giovane capo pasticcere Davide Comaschi. Già nel 2010 il locale di via Cagliero (davanti al Naviglio Martesana) aveva beneficiato di un profondo ammodernamento; e alla fine di novembre la pasticceria inaugurerà il secondo punto vendita in via Paolo Sarpi, nel cuore di un quartiere multietnico (la China town meneghina) in grande spolvero.

Pubblicità

Il negozio si articolerà su due piani, con un piccolo laboratorio sul retro: all'ingresso i clienti potranno scegliere da una ricca esposizione di prodotti che hanno fatto il successo della pasticceria – come i Martesanotti al caffè o agli agrumi – mentre al piano superiore troverà spazio la sala da tè, per gustare una colazione o una merenda golosa.

 

Odilla Chocolat | Milano | corso Garibaldi, 38 | www.odillachocolat.it

Pascal Caffet | Milano | via San Vittore, 3 | tel. 02 36563999 | www.pascal-caffet.com

Martesana | Milano | via Paolo Sarpi, 62 | dal 28 novembre | tel. 02 66986634 | www.martesanamilano.com

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X