Nocciola Day. L'Italia celebra le tre Denominazioni di Origine in iniziative su tutta la Penisola

13 Dic 2013, 08:52 | a cura di Saverio De Luca
Non solo è buona, ma fa anche bene. I suoi impieghi, sin dai tempi più antichi spaziano dall'alimentare al cosmetico. È ricca di Omega3 e Omega6 e ha una percentuale di grassi polinsaturi che arriva al 65%. Ma soprattutto la sua filiera non prevede sprechi, perché della nocciola non si butta niente, neanche i gusci.
Pubblicità

Appuntamento per domenica 15 dicembre, dove? In 240 paesi. È la festa in cui le principali regioni corilicole italiane celebrano le proprietà nutrizionali della nocciola. L'Italia è il secondo produttore mondiale e l'UNESCO l'ha inserita tra i patrimoni da tutelare. Ecco quindi Nocciola Day, l'iniziativa promossa dall'associazione nazionale Città della Nocciola. Orgoglio locale di tante comunità dello stivale, la nocciola vede l'Italia come secondo produttore al mondo (8%) dopo la Turchia (80%) e unico Paese a vantare 3 marchi europei di qualità: la Nocciola di Giffoni I.G.P., la Nocciola Tonda Romana Gentile D.O.P. e la Nocciola Piemonte I.G.P.Con 70.000 ettari coltivati e 98.000 tonnellate prodotte nel 2012, la nocciola italiana ha rappresentato un tassello fondamentale dell’economia agricola di alcune regioni come Campania, Lazio, Piemonte e Sicilia, dove è concentrato ben il 98% della produzione.Dalla Sicilia alla Campania, dal Lazio al Piemonte, dalla Liguria alla Calabria, dalla Toscana all’Umbria, nelle principali regioni produttrici italiane verranno organizzati centinaia di eventi in contemporanea nazionale. Escursioni guidate nei sentieri della nocciola, fiere, noccio- weekend, aperitivi, menù dedicati nei ristoranti, bar e pasticcerie, stand gastronomici, laboratori sensoriali, percorsi benessere, attività per le scuole, mercatini, convegni e mostre e tanto altro ancora.
In questa seconda edizione è esplosa la partecipazione, la voglia di esserci” ha detto Irma Brizi, Noccio-tester, coordinatrice dell’evento. “Siamo veramente in tanti, in prima linea il club amici di città della nocciola, e tante sono le iniziative che vedranno protagonisti i territori della nocciola italiana”.
Da sola o anche come ingrediente di snack, salse e dolci, la nocciola italiana rappresenta il cibo ideale per coniugare gusto e sana alimentazione” ha concluso Rosario D’Acunto, Presidente dell’Associazione Nazionale Città della Nocciola. “La nocciola infatti è costituita da una variegata e ben assemblata miscela di sostanze utili alla salute; una particolare formulazione in acidi grassi infatti rende questo frutto ricco di molecole bioattive (fitosteroli, polifenoli, vitamine), fibre e sali minerali che favoriscono la prevenzione di malattie cronico-degenerative. E' confermato ad esempio che l'acido oleico, di cui sono ricche le nocciole, consente di mantenere sotto controllo i livelli di LDL, il cosiddetto colesterolo cattivo mentre innalza quelli di HDL, il colesterolo buono. Le nocciole sono inoltre ricche di calcio e l'alto contenuto di vitamina E del frutto fornisce inoltre un apporto significativo di agenti antiossidanti che rallentano l'invecchiamento dei tessuti”.
E che la nocciola faccia bene è dimostrato anche da una delle tante iniziative in programma. Quella di Roma vedrà, infatti, un momento speciale. Si tratta del Nocciola Day e solidarietà per la onlus di volontari per l’ assistenza delle neoplasie del sangue dell’Azienda Ospedaliera del San Camillo-Forlanini di Roma. Le nocciole donate dall’Azienda Vicenzo Caputo aiuteranno a raccogliere fondi per la www.sanes.it.

www.nocciolaitaliana.it

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X