Finalmente uno scossone nel panorama vitivinicolo del Lazio. Territori, vitigni e ambizione alla qualità che restituiscono l'immagine di una regione in netta crescita.
Pubblicità

Lamentavamo una crescita eccessivamente lenta del Lazio, troppo livellata su prodotti ben realizzati, ma senza mai l’ambizione all’eccellenza, quest’anno invece abbiamo registrato con piacere una serie di nuove realtà e situazioni che ci fanno ben sperare. La valorizzazione del Grechetto, a nostro parere il vitigno di quel territorio con le maggiori potenzialità, la rinascita della produzione di valore nell’isola di Ponza, la crescita in senso qualitativo, finalmente, del Frascati.
 

Quest’anno, dunque, nell’elenco dei premiati si affiancano ai soliti noti, che sono poi i nomi che riescono a conciliare qualità e costanza nei risultati, anche delle belle sorprese.

Biancolella Faro della Guardia 2013 Casale del Giglio 

Pubblicità
Cesanese del Piglio Sup. Hernicus 2012 Coletti Conti
Fiorano Bianco 2012 Tenuta di Fiorano 
Frascati Sup. Epos 2013 Poggio Le Volpi
Frascati Sup. Poggio Verde 2013 Pallavicini 
Grechetto Latour a Civitella 2011 Mottura
Montiano2012 Falesco
 
> Tre Bicchieri 2015. Sardegna

> Tre Bicchieri 2015. Liguria

> Tre Bicchieri 2015. Valle d’Aosta e Basilicata

> Premi speciali 2015

Pubblicità
> Tre Bicchieri 2015. Lombardia

> Tre Bicchieri 2015. Molise e Calabria

> Tre Bicchieri 2015. Puglia