Appunti di degustazione. Amarone 2012, i migliori 10 assaggi

6 Mag 2016, 14:30 | a cura di Lorenzo Ruggeri

Ne abbiamo assaggiati 77 alla cieca, in gran parte da botte, e la prima impressione dell'annata 2012 – difficilissima – ci ha rivelato vini già pronti. Ecco i migliori assaggiati all'anteprima Amarone 2012.

Pubblicità

L'annata 2012

La 2012 è stata un’annata complicata, tutta in salita. In buona parte del territorio italiano, ma anche europeo. In Valpolicella la primavera è stata piuttosto umida, mentre tra giugno e agosto ci sono state ben 4 ondate di calore, con temperature massime anche superiori alla temutissima 2003, associate a uno stress idrico importante: -35% di precipitazioni in meno rispetto ai valori medi. I viticoltori sono tornati a sospirare solo sul finire d’estate, grazie a un andamento più fresco e lineare.

 

La degustazione

Abbiamo testato alla cieca tutti i 77 Amarone 2012 dell’Anteprima organizzata dal Consorzio, il 60% erano campioni di botte (mancano all’appello le etichette delle Famiglie dell’Amarone d’arte, che non fanno parte del Consorzio). Dai nostri assaggi emergono dei vini molto pronti ed espressivi, in alcuni casi già in debito d’energia, con componenti fruttate spiccate, da una parte, ma anche un utilizzo sempre più oculato del rovere: meno concentrazione di quanto ci si potrebbe aspettare. Di riflesso, a volte è accentuata la componente zuccherina dell’annata, ma non mancano vini seducenti nel frutto pieno e maturo. Insomma, l’Amarone l’annata la sente eccome e sembra sempre più raccoglierne tutti gli umori. Due considerazioni finali: più che mai i vigneti in alta collina segnano una differenza; le selezioni cosiddette base hanno strappano molto spesso punteggi ben più alti dei fratelli maggiori. Ecco i nostri 10 migliori assaggi.

Pubblicità

 

I nostri assaggi

 

Amarone della Vapolicella Classico 2012 (da botte) | Viviani

Profumi seducenti e ben articolati che vanno dalla polvere di caffè alle erbe fini, con un frutto fragrante, maturo e polposo. Il palato si rivela teso, agile, molto naturale nell’espressione, con un finale quasi salato che sfuma molto bene, prolungato da un lungo ritorno di spezie orientali. Raffinato e piacevolissimo.

Pubblicità

Viviani | www.cantinaviviani.com

 

Amarone della Valpolicella 2012 (da botte) | Ca’ dei Frati

Vino scuro, denso e compatto. Toni di pepe, cacao amaro e macchia lasciano spazio a un palato decisamente ricco, ma mai fiacco, vitalizzato da una trama gustativa ben ritmata e scandita. Finale continuo su toni di menta e grafite, davvero pregevole l’equilibrio di tutte le componenti. Tanto sapore.

Ca’ dei Frati | www.cadeifrati.it

 

Amarone della Valpolicella Monte Danieli 2012 (da botte) | Monte Zovo – Cottini |

Una delle sorprese più interessanti. Vino di pregevole eleganza, dal tratto speziato fine e composto, dal tabacco biondo al pepe appena macinato, con un profilo balsamico misurato e una dolcezza di frutto molto ben calibrata. L’impronta sapida è netta e pronunciata, l’allungo gustativo è incisivo e appagante. Finale già molto ben risolto.

Monte Zovo – Cottini | www.cottinivini.com

 

Amarone della Valpolicella Classico 2012 (da botte) | Corte San Benedetto

Più indietro rispetto ad altri campioni assaggiati, ma di notevole tensione gustativa. L’attacco è su una ciliegia ben matura, calda e avvolgente, mentre al palato cambia marcia con una presa di sapore decisa, sferzante, con un finale succoso e progressivo. Finale su toni erbe secche e cacao amaro.

Corte San Benedetto | www.cortesanbenedetto.it

 

Amarone della Valpolicella Classico Monte Danieli 2012 (da botte) | Corte Rugolin |

Vigne di 50 anni, allevamento a pergola, circa 350 metri di quota. Il vino sembra figlio di un altro millesimo: freschi toni di menta, salvia e piccoli frutti di bosco. Palato pieno e dal vivace contrasto acido, ancora non certo risolto ma di notevole profondità gustativa. Ci sono tutti gli elementi per un’interessantissima evoluzione in bottiglia.

Corte Rugolin | www.corterugolin.it

 

Amarone della Valpolicella Classico Reius 2012 | Sartori

Bell’armonia di fondo per questo vino che combina un timbro fruttato scuro, denso e goloso, a un’estrazione del rovere ben calibrata. Toni di liquirizia e grafite danno il via a un sorso cremoso, di buona agilità, dal finale avvolgente e incisivo.

Sartori | www.sartorinet.com

 

Amarone della Valpolicella Famiglia Pasqua 2012 | Pasqua Vigneti e Cantina

Appena versato nel bicchiere, ha sbuffi molto maturi e una traccia fumé piuttosto netta, che via via lascia spazio a toni di frutti neri maturi e sensazioni di scorza d’arancia; la bocca ha un passo diverso e un ottimo apporto sapido, un frutto dolce ma senza eccessi, tannini dolci e un finale di buona lunghezza aromatica.

Pasqua Vigneti e Cantina | www.pasqua.it

 

Amarone della Valpolicella Torre del Falasco 2012 | Cantina Valpantena Verona

Un Amarone immediato e molto piacevole. Attacco su note di spezie orientali, tabacco e ciliegia sotto spirito, rinvigorite da un palato già ben risolto, dinamico, con un frutto maturo davvero godibile e un crescendo di sapore lineare, pulito e nitido. E si porta via dall’enoteca con meno di 30 euro.

Cantina Valpantena Verona | www.cantinavalpantena.it

 

Amarone della Valpolicella Classico Domini Veneti 2012 | Cantina Valpolicella Negrar

Stile estrattivo e potente con un notevole equilibrio gustativo. Inizio su tratti di caffé, cacao amaro e note calde e avvolgenti di ribes. Bocca ricca e polposa, ma tutt’altro che seduta, con un fondo speziato intrigante, sensazioni di timo e tannini dolci.

Cantina Valpolicella Negrar | www.cantinanegrar.it

 

Valpolicella Ca’ Fiui 2014 | Corte Sant’Alda

Servire appena fresco di frigo. Colore scarico e invitante, profumi puri e nitidi di ciliegie, more e un bel tratto floreale delicatamente aromatico. Bocca golosissima, spontanea, con una chiusura fumé finale che rinvita all’assaggio. Tempo stimato di durata della bottiglia: 8 minuti. Durante la cena di presentazione dell’Amarone, riservata ai giornalisti, è stato di gran lunga il vino più gettonato…

Corte Sant’Alda | www.cortesantalda.it

 

a cura di Lorenzo Ruggeri

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X