[caption id="attachment_90240" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2012/05/309687_web.jpeg[/caption]

107 indirizzi top di Napoli (tra alberghi, boutique, ristoranti, musei) tutti uniti dal vino. È questo il fulcro della quinta edizione di Wine & the City, il fuori salone che precede Vitigno Italia, in programma a Nap

Pubblicità

oli dal 20 al 22 maggio.

alt

Pubblicità

Stamattina al PAN (Palazzo delle Arti di Napoli) la conferenza stampa: il format è lo stesso degli scorsi anni e ne fa, ormai da tempo, un appuntamento imperdibile del capoluogo partenopeo. Nei quartieri di Chiaia e del centro antico i migliori indirizzi della gastronomia e non (tra i tanti, le pizzerie Sorbillo e la Notizia, la celebre Marinella e il Grand Hotel Santa Lucia) propongono dal 16 al 19 maggio eventi, ragionamenti, incontri, degustazioni e performance d’arte contemporanea sul tema vino.

«L’importanza di questa manifestazione sta nel fatto che Wine & the City innesca un movimento di energie creative, il vino è a libera interpretazione» così Donatella Bernabò Silorata, ideatrice dell’evento nel 2008. «Il progetto è nato in un momento molto difficile per la città di Napoli, in piena emergenza rifiuti, e nessuno sembrava credere in questa idea»: eppure eccoci qui, cinque anni dopo, a presentare un calendario ricchissimo di eventi, che vanta collaborazioni con le più grandi aziende vinicole campane e non, con la Città del gusto di Napoli, e da quest’anno anche con l’Assessorato alla Cultura e al Turismo. S

Pubblicità

Si comincia allora martedì 15 maggio per la serata inaugurale al PAN: finger food firmati dagli chef di Città del Gusto, i vini del Movimento Turismo del Vino della Campania, tanta musica, performance d’arte contemporanea e spettacoli circensi. Oltre a indirizzi storici di moda, di gastronomia e di design (come Roche Bobois in via Santa Brigida o il Palazzo Petrucci in piazza San Domenico Maggiore), aprono le loro porte per Wine & the City anche gallerie, siti di archeologia urbana e spazi privati: è il caso del Tunnel Borbonico che ospiterà una performance d’arte sensoriale il 18 maggio, del Loft Studio di Casaforte S.B. ai Quartieri Spagnoli , o del cinquecentesco palazzo Caracciolo, oggi un grande albergo, che metterà a disposizione in suo splendido cortile interno.

Il catalogo degli eventi è comodamente scaricabile dal sito internet, un modo semplice e rapido per scegliere l’evento o la degustazione più adatto a voi, sia esso un aperitivo gourmet, una cena o una capatina in una lussuosa boutique. Il vino e i mille volti della città di Napoli.

Rita Quaglia
11/05/2012