Osteria! Social Food a Roma. La festa del cibo di Slow Food nel Parco dell’Appia Antica

4 Giu 2016, 09:00 | a cura di Livia Montagnoli

Tante realtà dell’eccellenza enogastronomica laziale coinvolte nel mercato della Terra, 17 osterie e ristoranti riuniti per proporre le specialità del territorio, laboratori del gusto, musica e giochi per bambini. Dal 10 al 12 giugno all’ex Cartiera Latina. 

Pubblicità

La festa del cibo buono, pulito e giusto

Trent’anni di Slow Food e una festa all’insegna della buona tavola per celebrare l’impegno dell’associazione nel tutelare le piccole realtà dell’Italia agroalimentare e così facendo le produzioni di qualità made in Italy. In casa Slow Food Roma l’hanno chiamata semplicemente Festa del cibo, e dal 10 al 12 giugno animerà la Cartiera Latina sull’Appia Antica con un’Osteria Social Food che sono tante osterie della città (e non solo) riunite insieme. Certo, i temi cari a Slow Food saranno tutti al centro dell’attenzione – tre giorni dedicati a sostenibilità, tutela del paesaggio e biodiversità - e il risultato si potrà apprezzare in tavola: cibo, vino e birre artigianali in arrivo dal Lazio, grazie alla collaborazione di osti, produttori, vignaioli, birrai e contadini protagonisti delle attività che intratterranno il pubblico in visita al Parco dell’Appia Antica, immersi nella campagna romana che circonda l’ex Cartiera.

Programma, produttori e menu

In programma oltre alle degustazioni di piatti della tradizione regionale e Presidi Slow Food, anche laboratori del gusto – dall’approfondimento sulla birra artigianale alla lezione su panificazione e lievito madre (con Antonio Menconi di Anbè), dall’extravergine al formaggio prodotto dalle realtà locali, con lo yogurt di Barikama accanto ai Presidi del Caciofiore e della Marzolina - dibattiti, mostre, spettacoli e concerti di musica popolare. E poi l’allestimento di un Mercato della Terra, fino al tramonto, con le botteghe del commercio equo e solidale, gli artigiani del riuso e riciclo e i produttori locali, gli uni accanto agli altri secondo il pensiero che guida l’attività di Slow Food. Con specialità buone, pulite e giuste frutto di esperienze diverse che raccontano la storia di chi le ha prodotte. Chi ha aderito all’iniziativa? Vincenzo Mancino con il suo progetto Cibo Agricolo Libero dal carcere femminile di Rebibbia, il progetto di microreddito Barikamà, i produttori d’eccellenza di fagioli del purgatorio, pane di Veroli, Susianella di Viterbo, lenticchia di Rascino, mozzarella di bufala e tante altre tipicità laziali. Ai banchi d’assaggio, invece, 17 realtà della ristorazione tradizionale romana e laziale, diciassette osterie d’esperienza o progetti più giovani, ognuno alle prese con le specialità della casa:

Osteria Borgo Pio – Terracina – Latina
Crostino con mozzarella di bufala laziale e alici marinate
Polpo alla Borgo Pio

Pubblicità

Osteria del Borgo – Cesano
Burratina, acqua di pomodoro, frisella artigianale, alici, capperi e olive e olio Evo
Costine di cinghiale alla cacciatora

Il Casaletto – Viterbo
Maialino al forno con patate del territorio

Da Cesare – Monteverde – Roma
Polpette di bollito come le fa Leonardo
Coratella di abbacchio

Ciao Checca – Campo Marzio – Roma
Insalata di lenticchie di Rascino (Presidio Slow Food) con verdure di stagione, carote in agrodolce, stracciatella e olio piccante
Insalata estiva con fagioli del purgatorio, patate, cipolle rosse, uova sode e crema di Chiacchietegli (Presidio Slow food)
Torta di carote alla Matteo

Pubblicità

Grappolo d’oro – Campo de’ Fiori – Roma
Trippa alla romana con mentuccia di Antonello

Osteria Palmira – Monteverde – Roma
Gnocchi ricci di Amatrice
Coratella di abbacchio

Dar Parrucca – Pigneto – Roma
Battuta di Maremmana
Zucchina ripiena vegana

Pinzimonio – Fiumicino
Tortino di polpo verace, patate e patè di olive di Gaeta
Polpettine di pesce azzurro con sugo “alla puttanesca”

La Polledrara – Paliano – Frosinone
Piatto ciociaro
Panzanella fresca dell’orto
Carpaccio di bufalotto con insalatina di campo e foglie di pecorino

Pro Loco D.O.L. – Centocelle – Roma
Insalata di baccalà con farro
Pollo alla cacciatora del Carcere femminile di Rebibbia con peperoni di Pontecorvo

Da Roberto e Loretta – San Giovanni – Roma
Lombrichelli all’Amatriciana
Maritozzo con panna

L’Oste della Bon’Ora – Grottaferrata
Carcotto (punta di vitello porchettata)
Lasagna alla Cacio e Pepe

Spirito DiVino – Trastevere – Roma
Picchiapò

Tredici Gradi – Viterbo
Coniglio leprino alla viterbese
Polpette di coregone di lago

Osteria del Velodromo Vecchio – Appio Latino – Roma
Tortino di alici e indivia
Torta di ricotta e visciola

Vini e Cucina – Orvinio – Rieti
Lumache alla Orvinese
Torta di Mele e Cannella

 

Da bere le birre artigianali del Birrificio Aurelio, Birradamare, Eternal City Brewing, Birrificio Itineris. E allora parlare di festa del cibo sembra proprio azzeccato.

 

Osteria! Social Food | Roma | Ex Cartiera Latina, via Appia Antica, 42 | dal 10 al 12 giugno, dalle 11 alle 23 (venerdì dalle 17) | ingresso libero | www.slowfoodroma.it/slowfoodwp/category/osteria-social-food/

 

a cura di Livia Montagnoli

 

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X