Panettone al 34%, pandoro al 16% e struffoli a sorpresa al 9%. Ecco i risultati del sondaggio sui dolci preferiti delle feste sul nostro sito web

8 Gen 2014, 17:07 | a cura di Saverio De Luca
Hanno risposto in tanti indicando il dolce preferito per le festività appena trascorse. E a specificare le preferenze è stato un popolo di foodies che è più orientato verso il prodotto artigianale rispetto a quello industriale.
Pubblicità

Abbiamo interpellato il popolo dei seguaci sul nostro sito per capire quale fosse il dolce preferito delle festività natalizie. E lo abbiamo chiesto a un pubblico di appassionati di cibo, che prende in considerazione quasi solo prodotti artigianali, di nicchia e tradizionali. O comunque di qualità. Una campione, dunque, piuttosto profilato come per tutti i nostri sondaggi online. Specie se poi le risposte sono state centinaia.
Ora, a feste concluse, abbiamo i risultati. Evidentemente la qualità dei grandi artigiani come Pepe o Massari o dei giovani talenti che si cimentano ha fatto guadagnare il gradino più alto del podio al dolce che, tra tutti, è simbolo di Natale: il panettone. Il 34.7% l'ha votato come preferito. In effetti panettoni di qualità tutti esauriti, nonostante i prezzi anche 20 volte più alti degli industriali, quest’anno nelle nostre città anche già prima del 25 dicembre. Non c'è da stupirsi che mantenga la vetta della classifica. Le nuove uscite, come il panettone salato, quello pere e cioccolato o il goloso triplo cioccolato, che molte botteghe hanno proposto, sono andate letteralmente a ruba, nonostante i prezzi, ben più alti rispetto all'offerta industriale. Al secondo posto, ma con un significativo divario, la classica alternativa per chi preferisca la dolcezza dello zucchero a velo a uvetta e canditi. Il pandoro ha avuto la preferenza del 16.6% dei votanti. E poi un altro grande classico, il 10% vota torrone. Sorprende invece la posizione di un dolce tipico territoriale, di lunga e difficile preparazione. Un dolce che, anche se ben conservato, non gode di un lungo periodo di conservazione, non tanto per il deperimento, quanto perché va categoricamente gustato croccante. Si parla degli struffoli, le palline di pasta fritte, annaffiate da abbondante miele e condite con cannella e scorze di agrumi, tipiche della tradizione campana. A loro gli utenti della rete hanno riservato il quarto posto, ma trattandosi di un dolce che difficilmente varca i confini della sua terra d'origine mantenendo il gusto e la fragranza che lo caratterizzano, l'8.9% dei voti può ritenersi un risultato più che soddisfacente. Uno stimolo ad aumentarne la proposta in tutta Italia?

I RISULTATI

Panettone – 34.7%
Pandoro – 16.6%
Torrone – 10%
Struffoli – 8.9%
Mostaccioli – 5.4%
Cartellate – 5.2%
Panpepato – 4.3%
Ricciarelli – 4%
Panforte – 3.2%
Buccellati – 1.7%
Pangiallo – 2%
Altro – 3.7%

Pubblicità
cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X