Due giorni di incontri con chef, agronome, attiviste, giornaliste in arrivo da tutto il mondo a Barcellona. Parabere Forum 2017 si concentra sulla sostenibilità nel settore alimentare e del vino. Appuntamento all'Università di Barcellona il 5 e 6 marzo.  

Pubblicità

Parabere Forum

È il primo forum al femminile dedicato all’enogastronomia, una sorta di provocazione fortemente voluta dalla giornalista e critica gastronomica Maria Canabal, ideatrice dell’omonima piattaforma internazionale no profit, di cui è presidente, che prende il nome dalla Marchesa di Parabere, pseudonimo di María Mestayer de Echagüe, autrice di storia e gastronomia, che ha contribuito alla codificazione di ricette della cucina spagnola. Canabal è partita da un dato: le donne sono solo solo il 10% dei conferenzieri e degli ospiti che presenziano ai più importanti eventi gastronomici mondiali. Di contro, nel mondo, il 98% dei prodotti alimentari è coltivato dalle donne. Partendo da questo assunto la giornalista spagnola ha indetto nel 2015 il primo momento di incontro e scambio, che ha riunito a Bilbao le donne di talento capaci di rappresentare un punto di vista fondamentale per migliorare la società attraverso il cibo. Che fossero imprenditrici, opinion leader, chef o ambasciatrici di valori importanti. Dopo i Paesi Baschi è stata la volta dell’Italia, precisamente a Bari. E quest’anno si torna in Spagna: tocca a Barcellona.

La terza edizione a Barcellona

L’edizione 2017, ospitata nella capitale catalana, ha come tema principale la sostenibilità, sia a livello ambientale che lavorativo. Due giornate, il 6 e 7 marzo, fondamentali per accendere i riflettori su tutte quelle professioniste che lavorano nel mondo della gastronomia. Due le italiane che interverranno sul palco: Antonia Klugmann, che parla della sua esperienza all’Argine a Vencò, al confine con la Slovenia, con focus sull’agricoltura sostenibile, e Cristina Franchini, portavoce alle Nazioni Unite che analizzerà le connessioni fra sviluppo, sostenibilità e migrazioni internazionali. Tra le relatrici anche Ana Roš, nominata migliore cuoca donna del mondo da The World’s 50 Best Restaurants 2017, che partecipa al dibattito “Alla ricerca delle donne chef” insieme alla giornalista Vérane Frédiani, alla brasiliana Roberta Sudbrack, a Fina Puigdevall del ristorante Les Cols a Olot, a Dominique Crenn di Atelier Crenn a San Francisco e Mehmet Gurs, chef e socio di 19 locali tra cui Mikla di Istanbul. Tra le presenze maschili sul palco anche un ambasciatore della cucina spagnola che gioca in casa, Joan Roca, al quale è stata affidata la conclusione del congresso con la relazione “Cucinare con consapevolezza”.

 

Pubblicità

Parabere Forum | Barcellona | Università di Barcellona, Gran Via de les Corts Catalanes, 585 | 5 e 6 marzo 2017 | dalle 9.00 alle 18.00 | http://parabereforum.com

 

a cura di Annalisa Zordan

 

Pubblicità