Il progetto internazionale fa tappa a Milano, dove resterà per tutta la durata di Expo, per veicolare un messaggio di pace attraverso tradizioni e cultura gastronomica del Giappone. Un ricco calendario di eventi alla Cascina Cuccagna, tra degustazioni, danze popolari e cene interattive.
Pubblicità

La cucina della pace alla Cascina Cuccagna

Parliamo di Milano ancora una volta: nei prossimi mesi ce ne saranno molte di iniziative da segnalare. E le proposte della Cascina Cuccagna, meglio conosciuta come Un Posto a Milano, sono sempre meritevoli d’attenzione. Soprattutto per il retroterra culturale con portano con sé. In aggiunta alla validità dell’offerta gastronomica.
Peace Kitchen, per esempio, è l’ultima iniziativa ospitata dall’insegna di via Cuccagna 2, da poco diventata anche suggestiva Foresteria immersa nel verde, nel cuore della città. Dal 9 maggio fino al 31 ottobre, per tutta la durata dell’Expo, la Cascina Cuccagna sarà la prima casa italiana di un progetto internazionale nato con l’intento di promuovere la cultura e le tradizioni gastronomiche giapponesi nel mondo. Da una prospettiva particolare, però: con l’obiettivo di veicolare un messaggio di pace che carichi l’esperienza della cucina e della condivisione di cibo di nuovi significati.
Attribuendole cioè cinque valori fondamentali: la condivisione, come primo immediato beneficio del creare, divertirsi e mangiare insieme; l’uguaglianza, quella tra diverse culture che si incontrano a tavola, scambiandosi ingredienti, storie, tradizioni; il piacere della scoperta, la curiosità di conoscere nuovi sapori, senza paura di sperimentare; l’entusiasmo che scaturisce dall’incontro con personalità diverse e dalla possibilità di condividere un’esperienza gastronomica fuori dal comune in uno spazio comune; l’esperienza del gruppo da riscoprire durante i seminari e i laboratori sensoriali.

Il calendario. Degustazioni di sake, lezioni di onigiri, manzo Waygo e danze giapponesi

Queste le premesse (e le promesse) di una rassegna che porta in scena una tradizione culinaria radicatasi nel corso degli ultimi 1200 anni, interpretata come polo di creazione, apprendimento e aggregazione (almeno nelle intenzioni dei suoi tre ideatori giapponesi). Già arrivato in diverse capitali del mondo, ora il progetto sbarca all’Expo, declinato alla maniera di Un Posto a Milano, tra degustazioni di sake e oinigiri, cene interattive, cerimonie tradizionali (come il mochitsuki per preparare la torta di riso), le lezioni di cucina, le danze popolari giapponesi, le ricette di pace ideate da chef internazionali in arrivo a Milano.
Si inaugura sabato 9 maggio nel giardino della Cascina con installazioni e danze tradizionali, la degustazione di sake e una cena speciale con pietanze a base di manzo Wagyo, torta di riso e molto altro. Poi altri due appuntamenti scandiranno il mese di maggio (il 13 e 17 del mese), tra abbinamenti sake/formaggi del territorio lombardo e lezioni di onigiri. Mentre il cocktail bar proporrà per tutta la durata della rassegna drink a base di sake.

Peace Kitchen | Un Posto a Milano, Cascina Cuccagna, via Cuccagna 2, Milano | dal 9 maggio al 31 ottobre 2015 | per info e prenotazioni [email protected] | www.unpostoamilano.it

Pubblicità

www.peace-kitchen.org/it/