Dopo il successo del Vomero, il pizzaiolo che recupera le origini della tradizione partenopea arriva anche sul Lungomare. E sfida nomi celebri come Sorbillo e Vuolo, con una pizza rigorosa e di qualità. 

Pubblicità

Cos’è la pizza gourmet

Se qualcuno avesse il dubbio che via Partenope sia avara in fatto di pizza napoletana di gran livello, tra qualche ora a confrontarsi con la concorrenza celebre di Gino Sorbillo, Alfredo Forgione, Giuseppe Vuolo – tutti allineati sul lungomare di Napoli – arriverà un nuovo attore d’eccellenza. E complici la temperature previste, da primavera inoltrata, c’è da scommettere che al rintocco di mezzogiorno saranno molti gli astanti in fila per assicurarsi uno spicchio di quella che in città è per tutti la Pizza Gourmet. Così si chiama l’insegna che Giuseppe Vesi apriva un anno fa al Vomero, in via Michelangelo, per dire la sua sulla storia della pizza napoletana e spiccare il volo dopo anni di militanza nella pizzeria di famiglia, nel centro storico dal 1921. Una sfida contro qualche preconcetto di troppo, perché la fiducia cieca nella tradizione – si sa – a volte può indurre al fanatismo, che nell’ultimo anno l’ha portato a recuperare la memoria storica degli impasti, quelli “naturali” realizzati con farina tipo 1 e integrale di grano tenero macinato a pietra, diffusi ben prima dell’avvento dello spauracchio 00. Diciotto ore di prefermento e lievitazione a temperatura controllata per altre 48. Una filosofia rigorosa fondata sulla ricerca meticolosa delle materie prime, molte da filiera corta, fior di latte di Agerola, pomodorini gialli del Piennolo, papacelle napoletane, alici di Menaica e via dicendo.

Giuseppe Vesi sul Lungomare

Negli ultimi mesi, l’esperimento si è sdoppiato con l’apertura di Focaccia Gourmet, ancora una volta al Vomero, in via Gian Lorenzo Bernini, sempre nel segno di ingredienti scelti dall’eccellenza italiana, che giustificano quell’appellativo ambizioso, gourmet, di cui Giuseppe Vesi vuole continuare a fregiarsi. Anche in via Partenope, dove l’inaugurazione di Pizza Gourmet Lungomare è attesa per le 12 del 31 marzo. Genuina, naturale, tradizionale nel senso più corretto del termine, la pizza di Vesi si presenterà così agli avventori di via Partenope 12h, in abbinamento a vini di qualità e birre artigianali, in un locale dove nulla sarà lasciato al caso, servizio compreso, com’è proprio dello stile Pizza Gourmet. Il locale, con posti a sedere anche all’aperto, prende il posto della pizzeria Don Ernesto, ribattezzata del Papa, dopo la visita del pontefice sul lungomare della primavera scorsa; ma ora sulle pareti sono comparse le maioliche bianche e blu, segno che gli estimatori di Giuseppe Vesi hanno già imparato a conoscere al Vomero. E il Lungomare, tra le mete a più spiccata vocazione turistica della città, è ogni giorno di più un’occasione buona per avvicinarsi alla tradizione gastronomica di qualità. A dimostrazione del fatto che il livello dell’offerta può essere alto (Lievito Madre al Mare, Rossopomodoro, Eccellenze Campane) anche quando ci si confronta con una clientela mordi e fuggi prettamente turistica, crocieristi compresi.

 

Pubblicità

Pizza Gourmet Lungomare | Napoli | via Partenope, 12H | dal 31 marzo | www.pizza-gourmet.it