Torna la competizione internazionale che valorizza i giovani chef under 30 più talentuosi al mondo. San Pellegrino Young Chef - giunto alla terza edizione e ormai punto di riferimento per le nuove leve della cucina gourmet - cambia la sua formula e si rinnova. Ecco le novità e i nomi della giuria italiana del concorso.

Pubblicità

San Pellegrino Young Chef, le novità della terza edizione

Iscrizioni aperte il 1 febbraio e tante novità in cantiere. A partire dalle fasi del contest, che si allungano per permettere ai candidati di lavorare più a lungo a fianco dello Chef Mentor assegnatogli, in modo da perfezionare ulteriormente le proprie creazioni. Per la prima volta, infatti, l’intera competizione durerà 18 mesi, da gennaio 2017 a giugno 2018, quando si celebrerà il “Gran Finale”.

Dal 1 febbraio al 30 aprile 2017, i giovani chef potranno candidarsi con il loro signature dish mentre, dal 1 giugno, tutti i candidati idonei saranno suddivisi in 21 aree regionali in base alla propria provenienza. E qui la seconda novità: gli organizzatori hanno inserito una nuova regione (prima erano 20), “America Centrale – Caraibi” , con l’obiettivo di ampliare il raggio d’azione della competizione. Da quest’anno inoltre, l’iscrizione potrà essere effettuata non solo in inglese ma anche in lingua spagnola, cinese mandarino, francese e italiano.

Una volta selezionati i 10 migliori finalisti scatterà la terza fase, quella dedicata alle local competition: dal 7 giugno al 31 dicembre 2017 i dieci semifinalisti selezionati per ognuna delle 21 aree geografiche si sfideranno in una serie di semifinali locali. Saranno giudicati da una giuria locale, composta da chef di alto livello, che giudicherà le creazioni sulla base delle Golden Rules, le 5 norme stabilite dalla competizione. Da questa sessione usciranno i 21 finalisti, che raggiungeranno Milano per sfidarsi nella finale mondiale. Il vincitore sarà selezionato dai “7 saggi”, una giuria internazionale composta da 7 chef.

Pubblicità

 

La giuria italiana

Ecco la giuria italiana della prossima edizione di S.Pellegrino Young Chef: i membri si presenteranno durante la prossima edizione di Identità Golose, in programma a Milano dal 4 al 6 marzo, dove i giovani chef potranno anche iscriversi ufficialmente alla competizione (oltre al form on line disponibile sul sito del contest).

A giudicare i piatti dei dieci finalisti italiani saranno Cristina Bowerman (Glass Hostaria, Roma), Caterina Ceraudo (Dattilo, Strongoli), Loretta Fanella (Opéra, San Miniato), Carlo Cracco (Cracco, Milano), Ciccio Sultano (Duomo, Ragusa Ibla) e Anthony Genovese (Il Pagliaccio, Roma). Il loro compito è quello di scegliere chi rappresenterà l’Italia al Gran Finale di giugno 2018. Sarà invece Anthony Genovese lo Chef Mentor che accompagnerà con i suoi consigli il finalista italiano preparandolo alla sfida con gli altri 20 talent under 30.

www.sanpellegrino.com/youngchefapplication

Pubblicità

 

 

a cura di Francesca Fiore