Dopo il crollo del 2012, ecco le prime stime ottimistiche del Ministero dell'Agricoltura francese. Ma attenzione al maltempo.
Pubblicità

Vendemmia in crescita del 13% per i cugini francesi. Lo dice il Ministère de l’agriculture ipotizzando un raccolto 2013 pari a 46,6 milioni di ettolitri. Non era difficile dopo il calo dello scorso anno quando si segnò il record negativo degli ultimi quarant’anni.
Ma è ancora troppo presto per fare calcoli ottimistici, anche perché quasi tutte le regioni vitivinicole devono fare i conti con una fioritura in netto ritardo che di conseguenza si ripercuote sull’intero ciclo della vite posticipando la vendemmia di due/tre settimane. Tempo prezioso in un’annata come questa imprevedibile a livello meteorologico. A guidare la crescita dovrebbe essere la regione della Champagne, in ribasso, invece, il Midi-Pyrénées, nella Francia meridionale.

Le previsioni regione per regione sul settimanale Tre Bicchieri di giovedì. 

Questo articolo è uscito o uscirà sul nostro settimanale economico Tre Bicchieri. Cliccate qui (http://www.gamberorosso.it/settimanale) per leggere tutti i numeri arretrati. E qui (http://www.gamberorosso.it/newsletter) per abbonarvi al settimanale

Pubblicità