Due eventi nella Capitale per celebrare il lavoro degli agricoltori: il 1 maggio è la volta di Terra e Musica, festival dei mercati contadini, mentre il 13 e 14 maggio arrivano i vignaioli naturali per una due giorni di degustazioni e confronti.

Pubblicità

Gli eventi

Prodotti contadini a filiera corta, musica dal vivo, degustazioni, attività per bambini. Il 1 maggio romano all’Ippodromo Capannelle è all’insegna del gusto del cibo agricolo, in segno di solidarietà con i lavoratori della terra e i mercati contadini della città. Un messaggio sempre più frequentemente al centro dell’attenzione delle fiere e manifestazioni del settore, sia in campo gastronomico che vinicolo. Continuano a crescere, infatti, i festival volti a valorizzare il lavoro degli agricoltori e il loro legame con il territorio, nel rispetto della natura e dell’ambiente che li circonda. Nel weekend del 13 e 14 maggio, arriva nella Capitale un altro evento dedicato ai produttori naturali, in questo caso i vignaioli. È il Mercato dei Vini, festival già collaudato a Piacenza che si propone di riunire i vignaioli indipendenti per un fine settimana all’insegna del gusto e della condivisione.

Terra e Musica

Si chiama Terra e Musica e rappresenta la festa del 1 maggio contadino a Roma, organizzata dal Mercato Contadino Castelli Romani, un pic nic che raduna tutti gli appassionati del gusto della Città Eterna. “Porta il telo e al resto pensiamo noi” è l’invito all’evento: i contadini diventano chef per un giorno e, per l’occasione, offrono al pubblico cibo da strada di qualità, da gustare comodamente seduti sul più grande prato verde capitolino. Carciofi alla matticella, prelibatezze alla piastra, mozzarelle fresche, l’immancabile abbinamento fave e pecorino e tanto altro cibo di fattoria, accompagnato da una selezione di birre artigianali scelte da Fustock birreria. Ma ci saranno anche l’orto botanico Università di Tor Vergata, Greenpeace, Libera, Medici senza frontiere, Legambiente, Mondi possibili, Emergency, ActionAid, Cerealia Festival dei cereali, Rete Economia Solidale Ciociaria, Progetto Graf e tante altre istituzioni e associazioni del territorio che sostengono questo progetto. Unite per difendere la centralità della tematica del cibo come presidio per la tutela dell’ambiente e la promozione dell’economia locale. “Tutto ciò che mangi ha una conseguenza”: questo lo slogan dell’evento, preso in prestito dal film indipendente di ThomasTorelliFood Relovution, a sottolineare l’importanza delle nostre scelte alimentari. Spazio poi anche alla musica, con artisti che da tempo operano in sinergia col mercato contadino.

Mercato dei Vini

Oltre 200 vignaioli aderenti alla FIVI, Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti, riuniti per una due giorni all’insegna del vino prodotto secondo natura: il 13 e 14 maggio al Salone delle Fontane dell’Eur, vignaioli da tutte le regioni d’Italia saranno protagonisti del Mercato dei Vini di Roma. Un banco di assaggio ma ancor prima, come spiega il titolo dell’evento, un mercato a tutti gli effetti, dove i consumatori potranno confrontarsi direttamente con i produttori, condividere idee e scambiare opinioni in un dialogo aperto e reciproco. Non mancheranno, naturalmente, gli assaggi, le degustazioni guidate e i laboratori. Un format già rodato a Piacenza, dove ha raccolto l’entusiasmo del pubblico, e che ora si propone di coinvolgere anche i vignaioli meridionali e tutti gli appassionati del Sud Italia.

Pubblicità

Terra e Musica | Roma | via Appia Nuova, 1255 | 1 maggio 2017 | www.facebook.com/events/418013838550444/

Mercato dei Vini | Roma | via Ciro il Grande, 10/12 | 13 – 14 maggio 2017 | www.fivi.it/mercato-dei-vini-arriva-roma/

a cura di Michela Becchi