Terra Madre Salone del Gusto 2016. Ecco dove si svolgerà la prima edizione diffusa dell'evento

27 Ago 2016, 13:00 | a cura di Michela Becchi

Torna dal 22 al 26 settembre 2016 il Salone del Gusto di Torino, in un’edizione veramente speciale. Nuovo nome, nuova sede, nuove date e un programma tutto da scoprire. 

Pubblicità

Da Salone del Gusto a Terra Madre Salone del Gusto

Festeggia 20 anni quest’anno l’evento gastronomico di Torino per eccellenza, e in occasione di questo anniversario, cambia veste e si rinnova. Alcune novità dell’edizione 2016 del Salone del Gusto ve le avevamo già anticipate lo scorso dicembre: nuova sede - o meglio – più sedi, e date differenti, oltre a un’attenzione sempre maggiore sul progetto Terra Madre, ideato da Slow Food nel 2004 per riunire le realtà del settore agroalimentare impegnate a salvaguardare le produzioni del territorio. Attenzione talmente alta da modificare il nome stesso dell’evento, che da quest’anno diventa Terra Madre Salone del Gusto.

La location

Pubblicità

È stata approvata ieri dalla giunta comunale la delibera sulla gratuità del suolo pubblico, su richiesta della sindaca Chiara Appendino. Confermati gli spazi del Parco del Valentino, occupato dal 29 agosto al 7 ottobre per la disposizione dei banchi espositivi, e concessi anche i padiglioni 2, 2b e 3 di Torino Esposizioni (la concessione di un ulteriore padiglione, il 5, dipenderà da relativi impedimenti dovuti a eventuali servizi elettorali in atto quei giorni). E ancora piazzale Valdo Fusi, piazza San Carlo e pizza Castello. Infine, l’intera via Po sarà trasformata nella “strada del gelato di qualità”, mentre i vari food truck e tutte le cucine su ruote saranno protagoniste lungo i Murazzi del Po. Altre aree della città coinvolte per i laboratori saranno Eataly, il Circolo dei Lettori, Palazzo Reale e il Teatro Carignano.

Quindi, niente più sede fissa al Lingotto come si sapeva (i costi di uno spazio fieristico tradizionale sono ormai esorbitanti), ma un evento dinamico che si snoda fra centro e periferia, coinvolgendo l’intera città. Torino infatti (e più in generale la regione Piemonte) assume ancora di più un ruolo significativo per questa edizione speciale, che vedrà anche i festeggiamenti per il trentesimo compleanno di Slow Food. Quello che la manifestazione si propone di fare quest’anno è proprio questo: vivere “in sintonia con i luoghi che la ospitano, sensibilizzando ancora di più i visitatori al rispetto del nostro patrimonio”, come ha commentato Carlo Petrini.

Programma e date

Le date sono fissate dal 22 al 26 settembre, mentre il programma non è ancora ben definito, ma verrà svelato con l’avvicinarsi della manifestazione. Si prevedono oltre 180 attività educative per le scuole e più di 5000 produttori da 160 paesi diversi coinvolti per le degustazioni. Il tema di questa edizione è Voler bene alla terra, un argomento in perfetta sintonia con la filosofia di Slow Food, e che deve essere quanto prima “portato il più vicino possibile ai cittadini”, ha dichiarato l'ex sindaco di Torino Piero Fassino. Fra gli ospiti più attesi di quest’anno, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che, stando a quanto ha affermato Petrini, ritiene la su partecipazione all’evento “un dovere”. E poi laboratori del gusto, workshop, attività dedicate ai più piccoli, tanti assaggi, forum e conferenze per una manifestazione che, a 20 anni dalla sua nascita, riesce ancora a sorprendere.

Terra Madre Salone del Gusto | Torino | 22-26 settembre 2016 | www.salonedelgusto.com/it

Pubblicità

a cura di Michela Becchi

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X