La frutta di stagione è buona anche così, come Madre Natura l'ha fatta, ma dentro dei golosi dolci fa pur sempre la sua gran figura. Qui 6 ricette di torte estive, con ciliegie, albicocche e pesche, facilmente replicabili a casa.
Pubblicità

Con l’anguria potreste fare una dissetante acqua aromatizzata (qui trovate la ricetta, insieme ad altre bevande estive), con il melone un fresco sorbetto e con ciliegie, albicocche e pesche? Qui sei ricette, due per ciascun frutto, facilmente replicabili a casa. Così ne avete per tutto il calendario estivo.

Cake alle ciliege

Ingredienti

  • 500 g circa di ciliege nere
  • 150 g di burro
  • 150 g di farina
  • 150 g di zucchero
  • 2 uova a temperatura ambiente
  • La scorza grattugiata di 1/2 limone
  • 1 cucchiaino da tè di lievito
  • Sale
  • Burro e farina per la tortiera

Preparazione: circa 30 minuti. Cottura: 45 minuti.

Pubblicità

Setacciate la farina con il lievito e il sale. Lavate e asciugate le ciliege, togliete il peduncolo e snocciolatele a mano o con l’apposito utensile. Raccogliete il burro, morbido e a pezzetti, in una ciotola e lavoratelo con un cucchiaio di legno, insieme allo zucchero e alla scorza di limone, fino a averlo gonfio e spumoso. Continuando a lavorare il composto, unite le uova intere, una alla volta, non unendo il secondo fino a quando il primo non è ben amalgamato. Continuando a mescolare, unite anche il miscuglio di farina e lievito, una cucchiaiata alla volta.

Imburrate e infarinate una tortiera da 22 cm e versatevi il composto. Pareggiate la superficie e, una vicino all’altra, sistematevi le ciliege che, durante la cottura, affonderanno nell’impasto.

Mettete la torta nel forno precedentemente scaldato a 180° e lasciate cuocere per circa tre quarti d’ora. Toglietela dal forno e sformatela solo dopo che si sarà raffreddata. La torta è migliore se preparata con un giorno di anticipo.

Cherry pie

Ingredienti per la pasta

Pubblicità
  • 300 g di farina
  • 150 g di burro
  • Sale

Per il ripieno

  • 800 g di ciliegie nere
  • 200 g di zucchero
  • 1 cucchiaio di maizena

Per lucidare la torta

  • 1 cucchiaino da tè di zucchero a velo
  • 2 cucchiai di latte

Preparazione: circa 45 minuti. Cottura: 1 ora.

Con gli ingredienti indicati preparate la pasta brisée (vedi la ricetta). Lavate e asciugate le ciliege, privatele del picciòlo e snocciolatele eseguendo l’operazione sopra una ciotola per non disperderne il succo. Mescolate lo zucchero con la maizena, unitelo alle ciliegie, mescolate e lasciate riposare il composto per almeno un quarto d’ora.

Dividete la pasta in due parti di cui una doppia dell’altra e, con il matterello, stendetele ottenendo due sfoglie rotonde di 3-4 mm di spessore. Con la sfoglia più grande rivestite una tortiera a bordi bassi da 26 cm di diametro precedentemente imburrata e infarinata, versatevi il composto di ciliege e coprite con il disco più piccolo. Rifilate il bordo con un coltello e pizzicate tutto intorno per unire bene le due parti. Fate un piccolo foro al centro del coperchio e mettetevi un cilindretto di cartoncino come sfiatatoio per il vapore. Ricavate qualche decorazione dai ritagli di pasta ed attaccatele alla torta, inumidendole con un po’ d’acqua. Sciogliete un cucchiaino di zucchero a velo in due cucchiai di latte e spennellatelo sulla superficie.

Mettete la tortiera nel forno precedentemente scaldato a 220°. Dopo 10 minuti portate la temperatura a 180° e fate cuocere per altri 50 minuti. Servite la pie tiepida o fredda nello stesso recipiente di cottura e, per i più golosi, accompagnate ogni fetta con una pallina di gelato alla vaniglia o con un ciuffo di panna montata.

torte estive - Tatin di albicocche

Crostata di crema e albicocche

Ingredienti per la pasta

  • 250 g di farina
  • 125 g di burro più un poco per la tortiera
  • 75 g di zucchero
  • 1 uovo
  • La scorza di 1 limone non trattato
  • sale

Per la farcia

  • 6 belle albicocche
  • 1/2 l di latte
  • 4 uova
  • 50 g di farina
  • 1 baccello di vaniglia
  • 100 g di marmellata di albicocche
  • 1 cucchiaio colmo di zucchero a velo
  • Preparazione: circa 45 minuti. Cottura: 45 minuti.

Setacciate la farina sulla spianatoia, amalgamatevi un pizzico di sale e cospargetela con il burro a pezzettini. Amalgamate con la punta delle dita fino a ottenere delle grosse briciole quindi formate nuovamente la fontana e mettete al centro l’uovo intero, lo zucchero e la scorza di limone grattugiata. Impastate di nuovo rapidamente, il minimo indispensabile per ottenere un impasto liscio quindi raccoglietelo a palla, avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare nella parte meno fredda del frigorifero per almeno un’ora.

Fate bollire il latte (meno mezzo bicchiere) insieme al baccello di vaniglia diviso in due longitudinalmente. Rompete le uova separando gli albumi dai tuorli e raccogliete questi ultimi in una terrina insieme allo zucchero. Lavorateli per qualche minuto con il cucchiaio di legno e, continuando a lavorare, unite la farina setacciata. Diluite il composto con il latte freddo e, senza smettere di mescolare, versatevi a filo il latte caldo. Versate la crema nella casseruola del latte e rimettetela sul fuoco. Regolate la fiamma a metà altezza e, mescolando senza interruzione, fate cuocere la crema per qualche minuto, fino a quando si sarà addensata. A cottura ultimata, scartate il baccello di vaniglia e versate la crema in una terrina per farla raffreddare, mescolando ogni tanto perché non si formi la pellicina.

Imburrate una tortiera da crostate di 26 cm di diametro. Appoggiate la pasta sulla spianatoia infarinata e stendetela un poco con il mattarello quindi mettetela nella tortiera e schiacciatela con la punta delle dita in modo da foderare di misura fondo e pareti. Lavate e asciugate le albicocche e dividetele a metà. Montate gli albumi a neve ben ferma e amalgamateli delicatamente, con un movimento dall’alto in basso, alla crema ormai fredda. Versate la crema nella tortiera, pareggiate e distribuitevi le dodici mezze albicocche con la parte tagliata in su.

Mettete la torta nel forno già caldo a 180° e fate cuocere per circa tre quarti d’ora. Quando la crostata è pronta, lasciatela raffreddare nello stesso recipiente di cottura. Al momento di servirla, spolveratela di zucchero a velo e deponete in ogni mezza albicocca un cucchiaino di marmellata che avrete fatto intiepidire.

Tatin di albicocche

Ingredienti per la pasta

  • 200 g di farina
  • 100 g di burro
  • Sale

Per la farcia

  • 800 g circa di albicocche
  • 120 g di zucchero
  • 50 g di burro più 1 noce per la tortiera

Preparazione: circa 40 minuti. Cottura: 30 minuti.

Con gli ingredienti indicati, preparate una pasta brisée. Lavate e asciugate le albicocche e dividetele in due. Imburrate la tortiera di 24 cm di diametro e accendete il forno regolando il termostato a 200°.

Versate 100 g di zucchero in una casseruolina, unitevi due cucchiai di acqua e fate cuocere molto dolcemente fino ad avere un caramello chiaro. Ritirate la casseruola dal fuoco e, mescolando, amalgamate il burro al caramello quindi versate il miscuglio nella tortiera preparata. Lasciate raffreddare quindi disponete le albicocche, ben serrate, sul caramello con la parte bombata in alto e spolveratele con il resto dello zucchero.

Mettete la tortiera nel forno già caldo per cinque minuti quindi ritiratela a lasciate raffreddare (non spegnete il forno). Nel frattempo stendete la pasta brisée con il mattarello ricavando un disco avente un diametro poco più grande (3-4 cm) di quello della tortiera. Adagiate il disco di pasta sulle albicocche e, aiutandovi con il manico di una forchetta, rincalzate la pasta all’interno dello stampo in modo da racchiudere la frutta.

Punzecchiate la pasta in più punti con uno stuzzicadenti e mettete la torta nel forno per 30 minuti, fino a quando la pasta sarà leggermente dorata. Togliete la torta dal forno e fatela riposare per cinque minuti quindi appoggiate un vassoio piatto sulla tortiera, afferrate saldamente tortiera e piatto e rovesciate rapidamente. Servite la torta preferibilmente tiepida.

torte estive - pesche ripiene

Torta alle pesche

Ingredienti

  • 1 kg di pesche mature ma con la polpa ben soda
  • 150 g di zucchero
  • 150 g di burro
  • 200 g di farina
  • 2 uova
  • 1 bustina di lievito
  • 2 cucchiai di rum

Preparazione: circa 45 minuti. Cottura: 1 ora.

Tuffate le pesche per qualche secondo in acqua in ebollizione, passatele sotto l’acqua fredda, pelatele e dividetele in quattro spicchi. Mettete il burro in una ciotola e lavoratelo con un cucchiaio di legno, insieme a 100 g di zucchero, fino ad averlo morbido e spumoso. Continuando a lavorare il composto, unite le uova intere, una alla volta, il rum e la farina setacciata con il lievito. Imburrate il fondo di una tortiera del diametro di 26 cm con i rimanenti 50 g di burro morbido, cospargetela con 50 g di zucchero e disponetevi gli spicchi di pesca, uno accanto all’altro in modo che la superficie sia completamente ricoperta.

Versate l’impasto preparato sugli spicchi di frutta, livellatelo e mettete la torta nel forno, precedentemente scaldato a 180°, lasciandola cuocere per un’ora circa. Dopo la cottura togliete la torta dal forno e aspettate una decina di minuti prima di capovolgerla su un piatto adeguato.

Pesche ripiene

Ingredienti

  • 6 pesche spaccatelle a polpa gialla
  • 100 g di amaretti secchi
  • 50 g di mandorle
  • 2 tuorli d’uovo
  • 2 cucchiai colmi di zucchero
  • 1 cucchiaio di cacao amaro
  • 50 g di burro

Qualche cucchiaio di marsala o altro vino dolce e profumato o rum

Preparazione: circa 30 minuti. Cottura: 30 minuti.

Pelate le pesche. Se la pelle non viene via facilmente, tuffatele per qualche secondo in acqua in ebollizione e passatele sotto l’acqua fredda. Dividetele a metà e scartate il nòcciolo. Con un cucchiaino togliete un po’ di polpa da ogni pesca in modo da allargare l’incavo. Pelate le mandorle e tritatele. Per pelarle facilmente tuffatele in acqua in ebollizione spegnete il fuoco e lasciatele a bagno per qualche minuto: la pelle scura verrà via semplicemente sfregandola fra le dita. Pestate gli amaretti riducendoli in polvere e mescolateli al trito di mandorle. Lavorate per qualche minuto i tuorli con lo zucchero e, quando il composto diventa biancastro, unitevi il miscuglio di mandorle e amaretti, il cacao setacciato e il vino necessario per ottenere un composto di media densità. Imburrate una larga pirofila e disponetevi le pesche, una vicino all’altra, con la cavità rivolta verso l’alto. Distribuitevi la farcia premendo un poco e spolveratele con poco zucchero.

Deponete un fiocchetto di burro su ogni pesca e infornate a 180° proseguendo la cottura per circa mezz’ora. Lasciatele raffreddare prima di servirle, nello stesso recipiente di cottura.