TriestEspresso Expo 2014. L’industria mondiale del caffè si incontra nella capitale dei Caffè letterari

14 Ott 2014, 07:45 | a cura di Livia Montagnoli
Dal 23 al 25 ottobre 2015 gli operatori internazionali coinvolti nella filiera del caffè si raduneranno negli spazi espositivi del Porto Vecchio di Trieste, dove si attendono 10mila presenze da 85 Paesi del mondo. In fiera duecento espositori presenteranno le ultime novità, mentre un ricco programma di eventi collaterali coinvolgerà addetti ai lavori e visitatori, con degustazioni, laboratori, seminari e tour alla scoperta della tradizione cittadina del caffè.
Pubblicità

Se Trieste mantiene intatto un fascino da capitale mitteleuropea – che gli deriva dalla strategica posizione geografica e dagli ultimi due secoli di storia – il merito è anche dei suoi storici caffè cittadini, salotti eleganti che hanno visto passare illustri letterati e artisti, primo fra tutti il dublinese James Joyce.
Quale location migliore – tra l’altro principale porto italiano per l’importazione dei chicchi da oltre due secoli - per organizzare una fiera che raduni tutte le attività che si riconoscono sotto la bandiera della Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi)? A Trieste è presente il primo impianto moderno per la lavorazione del caffè, ma anche l’unico laboratorio in Italia cui venga riconosciuta la capacità di qualificare un caffè, e sono molte le torrefazioni tradizionali specializzate nell’Espresso italiano.

Dal 23 al 25 ottobre il Porto Vecchio della città ospiterà una nuova edizione di TriestEspresso Expo, il più importante evento a cadenza biennale sulla filiera dell’industria del caffè espresso: un’occasione per bar e realtà della ristorazione per fare il punto sulla situazione economica dei pubblici esercizi, partendo dal ruolo del caffè, che pur confermandosi genere di largo consumo necessità di un rilancio della qualità e del servizio, come emerge dalle polemiche che ciclicamente travolgono il settore.
L’obiettivo, spiega Lino Enrico Stoppani – presidente della Fipe – è quello di segnalare e mettere all’angolo le realtà poco qualificate che si affacciano lungo tutta la filiera distributiva e produttiva. Così nel pomeriggio del 23 ottobre i lavori si apriranno con un convegno dedicato al valore della tazzina, per fare il punto su problematiche e interventi risolutivi da mettere in atto per favorire la filiera del caffè. Ma già dal 18 ottobre i bar della città che aderiscono all’iniziativa “Tasting & Testing” proporranno degustazioni per il grande pubblico, offrendo la possibilità di riconoscere e valutare, con l’aiuto dei baristi, le diverse miscele di caffè, attribuendogli un giudizio qualitativo e compilando un questionario. Le valutazioni confluiranno in Fiera per essere incrociate con i dati raccolti al banco d’assaggio allestito all’interno della Centrale Idrodinamica (che ospiterà la manifestazione).

Nell’arco delle tre giornate sono attesi 10mila operatori professionali provenienti da 85 Paesi del mondo per scoprire le ultime novità presentate da duecento espositori del settore, tra importatori, torrefattori, produttori di macchinari, imballaggi e tazzine. Al pubblico sono invece dedicati i workshop curati dalla SCAE su come preparare un buon caffè, le cupping session, approfondimenti curati da Illycaffè e tour guidati ai caffè storici di Trieste con partenza da Piazza Unità (su prenotazione, 20 euro a persona); ma anche una speciale degustazione underground nelle profondità della Grotta Gigante, celebre attrazione naturale alle porte della città.

Pubblicità

TriestEspresso Expo | Magazzini 27-28 del Porto Vecchio, Largo Città di Santos, Trieste | Dal 23 al 25 ottobre, dalle 10 alle 18 | Biglietto d’ingresso 15 euro (per due giorni 22 euro) | www.triestespresso.it

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X