Il primo degli italiani il ristorante Riviera di Venezia, ma la Top 25 dei migliori fine dining secondo la celebre piattaforma di recensioni online non include nessun italiano. I fratelli Roca undicesimi, solo al numero 20 il Noma. 

Pubblicità

Il fine dining secondo TripAdvisor. La classifica degli utenti

Ebbene sì, anche Tripadvisor ha la sua classifica d’eccellenza. E pubblica orgoglioso la lista dai 356 ristoranti nel mondo compresi tra i TripAdvisor Travellers’ Choice Fine Dining Restaurants 2015. La discussa piattaforma internazionale che pubblica recensioni e impressioni dei viaggiatori che ogni giorno visitano ristoranti, locali e alberghi di ogni angolo del globo – dalla più grande metropoli al piccolo borgo di campagna – ha raccolto come ogni anno i ristoranti più acclamati dai propri utenti nella categoria Fine dining, assegnando la palma di tavola migliore del mondo a Martin Berasategui, campione della cucina d’avanguardia basca in quel di Lasarte. E così, al netto di scandali e false recensioni, per una volta anche TripAdvisor sembra premiare la qualità, con buona pace dei gourmet che ne contestano dinamiche e veridicità. Sul podio anche il ristorante Europea di Montreal, in Canada, e la Maison Lameloise di Chagny, in Francia. Ma la Top 25 si muove agilmente tra la Nuova Zelanda e l’Argentina, gli Emirati Arabi e l’Indonesia, anche se la maggior parte delle insegne sono da rintracciare nel Vecchio Continente.

Tra i nomi celebri, El Cellar de Can Roca non va oltre l’undicesima posizione, il Noma di Renè Redzepi è fermo al numero 20. Ma c’è spazio anche per l’Epicure di Parigi (al numero 10), l’Alinea di Chicago (16), il Borago di Santiago del Cile (fanalino di coda in 25).

La Top 10 italiana. Tre insegne a Roma

Nessuna insegna italiana nelle prime file, ma volendo stilare una classifica nazionale il podio spetta al Riviera di Venezia,Pipero al Rex nella Capitale e Duomo di Ragusa. Ben tre i ristoranti romani nella top 10: oltre a Pipero, festeggiano La Terrazza dell’Eden (quinta) e La Pergola (solo settima). Anche in questo caso nomi celebri come Piazza Duomo, in quarta posizione, Enoteca Pinchiorri, ottava, Don Alfonso in nona posizione e Da Vittorio a chiudere la top 10.

Pubblicità

Lungi dal voler attribuire troppa importanza alla valutazione tecnica garantita del mezzo, è sicuramente interessante valutare la percezione della ristorazione nazionale che passa attraverso uno strumento molto caro al turismo straniero. E d’altro canto verificare attraverso un canale nazional popolare come TripAdvisor come gli italiani si confrontano con l’alta cucina: secondo la piattaforma web l’interesse degli italiani per i ristoranti di lusso è in crescita, e il servizio di prenotazione online TheFork garantisce ai ristoranti fine dining l’1% della torta complessiva di locali affiliati al servizio, che sul territorio nazionale sono ormai settemila. E a settembre è stato registrato un boom di prenotazioni proprio per questa categoria.

 

La Top 25 nel mondo

1 – Martin Berasategui, Lasarte, Spagna

2 – Europea, Montreal, Canada

Pubblicità

3 – Maison Lameloise, Chagny, Francia

4 – Adam’s, Birmingham, Inghilterra

5 – Restaurant Sat Bains, Nottingham, Inghilterra

6 – Geranium, Copenhagen, Danimarca

7 – Pic, Valence, Francia

8 – Narisawa, Minato, Giappone

9 – Le Manoir Aux Quat’ Saisons, Great Milton, Inghilterra

10 – Epicure, Parigi, Francia

11 – El Cellar de Can Roca, Girona, Spagna

12 – TRB, Beijing, Cina

13 – Table 9, Dubai, Emirati Arabi

14 – HanTing Restaurant, The Hague, Olanda

15 – Bouley, New York

16 – Alinea, Chicago, Illinois

17 – Restaurant Locavore, Ubud, Indonesia

18 – El Club Allard, Madrid, Spagna

19 – The French Cafe, Aukland, Nuova Zelanda

20 – Noma, Copenhagen, Danimarca

21 – Funky Gourmet, Atene, Grecia

22 – The Test Kitchen, Woodstock, Sud Africa

23 – La Bourgogne, Buenos Aires, Argentina

24 – Vue de Monde, Melbourne, Australia

25 – Borago, Santiago, Cile