Dovrebbe essere messo in commercio tra un anno circa, il tempo necessario per stabilizzare la ricetta ed essere sicuri che sia innocua per la salute umana. Sarà presentato in diversi gusti tra cui vaniglia, limone e aragosta.
Pubblicità

Charlie Henry colpisce ancora e dopo il gelato al Viagra (vero) e quello preparato con un estintore, entrambi perfettamente edibili, eccolo con un’altra trovata: il gelato luminescente. Il giovane artigiano gallese ha riprodotto la reazione chimica che permette alle meduse di illuminarsi e ne ha fatto un gelato che risplende nel buio. La notizia sta facendo il giro del mondo anche perché ci sono molti dubbi sui potenziali effetti nocivi che potrebbe avere sulla salute umana. Ma Henry garantisce che è tutto perfettamente sano, l’unica caratteristica che avrà il gelato luminoso sarà quella di una tendenza al salato più che al dolce. E a rassicurare gli animi c’è anche il tempo che dovrà necessariamente passare prima di trovarlo nei banchi refrigerati. Per stabilizzare e perfezionare la ricetta ci vorrà circa un anno. In questo lasso temporale le autorità preposte si occuperanno anche di svolgere le accurate analisi senza le quali il nuovo prodotto non potrebbe essere immesso sul mercato. Anche se ancora in fase sperimentale, le caratteristiche del gelato sono già note. Sarà declinato in differenti gusti, tra cui vaniglia e limone. E come se non bastasse la luminescenza, sul cono si potrà scegliere anche la versionelobster flavor. Insomma, la reazione chimica che permette a meduse o lucciole di illuminarsi finirà tra cono e panna e si andrà ad aggiungere alle tante altre trovate bizzarre di colui che ama definirsi The Edible Inventor.

http://www.lickmeimdelicious.com/edibleinventor