Tanti gli appuntamenti per la manifestazione itinerante che vuole valorizzare il patrimonio gastronomico regionale, tra Parmigiano Reggiano e sale di Cervia, pasta ripiena e lambrusco. In un viaggio tra le tradizioni di 2200 anni di storia nella terra della buona tavola.
Pubblicità

Nonostante la goliardica rivalità, Emilia e Riviera Romagnola sono sempre pronte a far fronte comune per la valorizzazione del ricco patrimonio enogastronomico della regione. Così, dopo il successo di qualche giorno fa del circo riminese di Al Meni guidato dal genio di Massimo Bottura, la rassegna Un Mare di Sapori arriva in soccorso dei prodotti a denominazione e qualità regolamentata dell’Emilia Romagna, che detiene il primato italiano di prodotti a marchio Dop e Igp. Da luglio a settembre molti gli eventi in programma che si raccoglieranno intorno al mito della Via Emilia, celebre via di comunicazione e percorso di tipicità ed eccellenze territoriali, che vanta 2200 anni di storia. È una regione ricca di tradizioni, intrecci culturali e gastronomici, bellezze artistiche e una grande varietà condizioni climatiche e territoriali che hanno determinato lo sviluppo di un vasto paniere di prodotti. Una regione simbolo di ospitalità e buona tavola. Tra gli appuntamenti da non perdere la suggestiva cottura del latte destinato a diventare una forma di Parmigiano Reggiano: l’iniziativa Fuoco al Mito porterà a Bologna, Ferrara, Rimini e Cervia la tradizionale caldaia di rame utilizzata dai mastri casari per la produzione del mito emiliano, offerto in degustazione con lambruschi frizzanti a rosati. Ma quanto pesa una forma di parmigiano? Una simpatica sfida, ricordo di giochi popolari, coinvolgerà il pubblico. Per gli appassionati di vino sono sette i Tramonti diVini in compagnia di 250 etichette regionali, in collaborazione con i Consorzi e le Strade dei Vini e dei Sapori dei diversi territori. E poi un’estate animata sulla costa ferrarese con l’iniziativa SaporiDaMare promossa dallo chef Mauro Spadoni, la festa del sale dolce di Cervia a settembre, la sagra della vongola a Goro con escursioni in barca nelle oasi del delta del Po. E un gioco online, disponibile sul sito dell’iniziativa, per scoprire come veri esploratori le eccellenze gastronomiche apprezzate da Giuseppe Verdi.

www.unmaredisapori.com