Lo spazio di via Moscova ha da poco aperto in città e propone per i prossimi mesi di Expo un calendario di incontri e lezioni che indagano il rapporto tra arte, cibo, design e tecnologia in puro stile Smeg, eccellenza del made in Italy nel mondo. Ecco il programma, a ingresso gratuito.
Pubblicità

Smeg. Tecnologia e design all’italiana

Non solo temporary restaurant, mercati urbani e aperture stellate. Tutti si danno appuntamento a Milano per Expo, gli eventi in città si moltiplicano, l’intero comparto gastronomico si mobilita per conquistare i riflettori di una scena che non potrebbe essere più vivace e foriera di ricadute positive per il business di settore. Ne sono esempio i numerosi concept store che stanno trovando spazio tra le eleganti vetrine del centro meneghino, ultimo della serie lo spazio inaugurato lo scorso 10 giugno in via Moscova 58 da Smeg, celebre esempio del made in Italy che coniuga ricerca tecnologica e design d’eccellenza (con la collaborazione di designer e architetti di fama mondiale) al servizio del settore degli elettrodomestici.
La “tecnologia che arreda” la definiscono nell’azienda di Guastalla, suggellando il successo consolidato di un marchio riconosciuto a livello globale. In fondo chi può dire di non aver mai desiderato un frigorifero dai toni pastello dell’arcinota serie anni 50 che interpreta lo stile italiano in chiave contemporanea? Creatività, ricerca e italianità sono le chiavi di volta che il nuovo store in zona Brera/Garibaldi si prefigge di valorizzare, proponendo nei prossimi mesi di Expo numerosi incontri dedicati a design, arte e cucina.

In scena al nuovo concept store di Milano

La rassegna In scena – Lezioni, racconti, invenzioni tra cibo e design coinvolge un architetto del calibro di Riccardo Blumer (la firma della Scala di Milano), il designer Marti Guixè, il fotografo e filmmaker Max Rommel, la kitchen blogger Cindy Swan, la product designer Chiara Moreschi, l’artigiano dello street food all’italiana (ma trapiantato a Londra) Cristiano Meneghin. Gli appuntamenti, su prenotazione, affronteranno le tematiche di cui sopra ricercando connessioni tra diversi stimoli e proponendo workshop, lezioni o racconti di cucina.
Sono quattro gli incontri in calendario per il mese di luglio: il workshop di progettazione per realizzare strumenti dedicati a preparazione, cottura e servizio del cibo e le lezioni ai fornelli per ideare un perfetto lunch box, un menu estivo o improvvisare una cena last minute. Poi, a settembre, si ricomincia con Riccardo Blumer e la sua performance Smontare il cuoco, una nuova lezione di cucina per realizzare golosi snack da colazione o merenda, il workshop di food photography e il racconto in prima persona di Cristiano Meneghin, che porta con sé la suggestione della food culture urbana. Per iscriversi ai workshop è necessario prenotarsi (gratuitamente) sul sito di Smeg Milano. Intanto ecco le foto del nuovo spazio.

In scena | Smeg Concept Store, via Moscova 58, Milano | Per consultare il programma completo e iscriversi ai workshop www.smegmilano.events