Sedersi al tavolo e ordinare da due carte differenti cibo per lo stomaco e per la mente. Non prevede un sovrapprezzo ma si consiglia la prenotazione: nei ristoranti italiani in Israele un'attrice recita il meglio della cultura italiana mentre si mangia.
Pubblicità

L’idea è semplice. Se ci si trova a Tel Aviv e si vuole mangiare italiano e avere un assaggio della cultura del Belpaese lo si può fare semplicemente scegliendo dalla carta. Anzi è bene sapere che c’è una carta solo per questo. Si tratta di una lista da cui poter scegliere brani e scene di letteratura, teatro e cinema, sotto forma di monologhi recitati in lingua originale accuratamente selezionati tra le migliori creazioni italiane. E non è prevista una maggiorazione di prezzo. Ad occuparsene è l’attrice Yael Sztulman, studentessa della Nissan Nativ School of Performance Arts di Gerusalemme che, durante la cena, raggiunge la tavola e si esibisce in italiano, per piccoli gruppi, mettendo insieme amici e sconosciuti, creando un’atmosfera molto speciale. Teatro alla Carta TLV è ispirato alle iniziative italiane e tedesche di Teatro alla Carta (proposta a partire dal 2011 in Italia dalle associazioni culturali milanesi ComunicaMente e Gheroartè e nel 2013 in Liguria da PubbliCare in collaborazione con la scuola di recitazione LiguriAttori di Federica Ruggero) e Theater am Tisch (Teatro ai Tavoli, dal 2012 a Berlino) e ha l’obiettivo di avvicinare il pubblico israeliano e internazionale di Tel Aviv alla lingua e alla cultura italiane.Sei i ristoranti italiani che partecipano all’iniziativa che debutterà domenica 8 dicembre 2013 al ristorante Italiana nella Stazione all’HaTachana, la Vecchia Stazione di Giaffa. Per poi spostarsi, martedì 17 dicembre 2013 a La Repubblica di Ronimotti in Mazeh St. 3, nel centro di Tel Aviv. Domenica 29 dicembre 2013 l’appuntamento è nuovamente a sud, nel cuore della Vecchia Giaffa, al ristorante Sardinia, in Piazza Kedumim 6. Il Pastaio, Piazza ed Ernesto saranno invece i tre ristoranti che ospiteranno le performance dell’attrice subito dopo le festività natalizie, ma le date per il 2014 sono ancora in via di definizione.
Quello che invece è già stato stabilito è la carta delle opere. Si potrà scegliere tra autori come Neri Marcorè, Gianni Rodari, Monica Vitti, Eduardo De Filippo, Stefano Benni e Elisabetta Fiorito. L’evento è promosso dall’Istituto Italiano di Cultura di Tel Aviv, organizzato dal Creativity Lab ICPO con il supporto di San Pellegrino e Acqua Panna, in media partnership con Artribune, la piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea.

http://www.italiantlv.co.il/en/