In anticipo la cinquantunesima raccolta per la cooperativa siciliana. Tra dieci giorni toccherà allo Chardonnay. 

Pubblicità

 

 

E’ iniziata oggi in Sicilia la raccolta delle uve per la vendemmia 2015. Il taglio inaugurale lo hanno dato i soci di Cantine Settesoli (Menfi), che festeggiano la cinquantunesima raccolta, con una settimana di anticipo rispetto allo scorso anno. L’estate molto calda e l’assenza di sbalzi climatici hanno fatto sì che le curve di maturazione degli zuccheri e il livello di acidità e ph delle uve fossero ottimali per iniziare. Si è iniziato con il Pinot Grigio (gestito in 400 ettari dalla cooperativa siciliana presieduta da Vito Varvaro e diretta da Salvatore Li Petri) e tra dieci giorni toccherà allo Chardonnay (800 ettari), periodo in cui si stima l’inizio della raccolta in un’altra zona dalle varietà precoci, la Franciacorta.

Pubblicità

La vendemmia 2014 è stata qualitativamente eccezionale ma la resa quantitativa è stata inferiore alla media” spiega Filippo Buttafuoco, agronomo di Settesoli “a causa dell’estate tra le più fredde degli ultimi 40 anni. Invece, questa del 2015 è stata la tipica calda estate siciliana. Siamo molto soddisfatti anche per la qualità delle uve che, se l’estate continuerà con un agosto non eccessivamente torrido, le porterà in condizione di maturazione ottimale”.